Daft Punk e...Lumines! Il gioco mai realizzato con l'iconico duo

Impegni a non finire.

I Daft Punk erano arrivati molto vicini a registrare delle sessioni per il gioco Lumines. Il duo parigino ha respinto la proposta per "mancanza di tempo". Ciò è stato confermato da James Mielke, produttore di Q Entertainment tra il 2009 e il 2012.

In thread sul suo account Twitter personale, Mielke dice di aver avuto il via libera da Ubisoft, l'editore dell'epoca. Anche i Daft Punk avevano accolto con favore la sua partecipazione: tuttavia, i musicisti non volevano riciclare vecchie canzoni: volevano sorprendere i fan con nuove canzoni. Sfortunatamente il loro lavoro sulla colonna sonora di Tron Legacy li ha motivati ​​a rifiutare la proposta.

"La separazione dei Daft Punk riporta alla mente ricordi di quando mi sono avvicinato a Ubisoft con Daft Punk Lumines: che aveva ricevuto il via libera. Avevo contattato i Daft Punk e la proposta gli era subito piaciuta. Tuttavia, non volevano usare la vecchia musica, ma all'epoca stavano lavorando a Tron Legacy, quindi non avevano tempo per fare nuovi brani", spiega Mielke.

Il producer fornisce anche dettagli su come sarebbe stato il titolo. "Il gioco avrebbe avuto l'iconica postazione DJ a forma di piramide e maggiore era la catena di combo, maggiore sarebbe stata la reazione del pubblico", conclude. Nel resto della lettera, condivide l'influenza della musica della coppia sulla sua vita. Ricordiamo che i Daft Punk hanno annunciato nella giornata di ieri la loro separazione dopo 28 anni.

dic

Per quanto riguarda James Mielke, poco dopo ha partecipato come produttore a Lumines: Electronic Symphony, il famoso rompicapo ritmico per PlayStation Vita, nel 2012.

Fonte: PlayStation LifeStyle

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Kingdom Hearts: Melody of Memory - recensione

Un'avventura musicale colma di ricordi e sorprese inedite.

Fuser il nuovo gioco musicale di Harmonix che vuole rivoluzionare il genere

La nuova fatica dei creatori di Guitar Hero e Rock Band.

RaccomandatoSayonara Wild Hearts - recensione

Una splendida allucinazione elettropop.

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza