Hogwarts Legacy 'bannato' su ResetEra per i commenti transfobici di J.K. Rowling e i legami con il Gamergate del lead designer

Dura presa di posizione contro il progetto di Warner Bros.

Hogwarts Legacy, il nuovo RPG di Warner Bros. Games atteso dai moltissimi fan di Harry Potter, è tornato al centro delle polemiche.

Il motivo? ResetEra, uno dei forum sui videogiochi più famosi, ha deciso di emettere un ban a causa dei commenti transfobici di J.K. Rowling e dei presunti legami di uno sviluppatore con il Gamergate.

In passato, già vi abbiamo parlato della polemica che circondava l'autrice e di come Hogwarts Legacy aveva preso le distanze. Warner Bros. affermò lo scorso anno che J.K. Rowling non stava contribuendo alla creazione del gioco.

Ma anche il Gamergate è stato al centro delle notizie parecchio tempo fa. Per chi non lo sapesse, per "Gamergate" si intende una campagna di insulti, minacce e molestie contro le donne nel mondo dei videogiochi, un caso che è esploso nel 2014 e vedeva come protagonista la sviluppatrice Zoë Quinn.

Ora, come riporta Jason Schreier di Bloomeberg su Twitter, "ResetEra, uno dei più grandi forum di videogiochi, sta emanando "un ban totale di thread per i media promozionali" del nuovo gioco di Harry Potter sulla scia delle visioni transfobiche di JK Rowling e della recente scoperta che uno dei lead designer del gioco è uno YouTuber pro-Gamergate".

Hogwarts Legacy, dunque, non riceverà più su ResetEra thread per trailer o annunci ufficiali, come segnalato nella comunicazione ufficiale dello staff.

Fonte: Twitter.

Vai ai commenti (69)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (69)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza