Hideo Kojima stava lavorando a un horror episodico per Stadia ma Google ha cancellato il progetto?

Probabile epilogo sfortunato per un'opera di Kojima.

Google Stadia aveva diversi progetti in cantiere, sia nei suoi studi first-party, sia grazie alle collaborazioni con alcuni prestigiosi studi di terze parti. Purtroppo, la chiusura dei primi ha comportato un massiccio cambio di rotta sulla gestione del servizio Stadia e questo ha decretato anche la fine di tutte le collaborazioni con i team esterni.

Secondo gli ultimi rapporti sulla vicenda, pare che uno di questi studi esterni fosse Kojima Productions, fondato dal ben noto Hideo Kojima, padre di Metal Gear Solid e del recente Death Stranding.

Il progetto di Kojima, un horror ad episodi, sarebbe stato cancellato lo scorso anno, poco prima che Google decidesse di staccare la spina ai propri studios e rinunciasse a qualsiasi titolo esclusivo per Stadia.

Tutto questo, fra l'altro, coincide con le dichiarazioni dello stesso Kojima della scorsa estate, nel quale rivelava la cancellazione di un proprio progetto, prima che entrasse effettivamente in sviluppo. Secondo le indiscrezioni di allora, doveva trattarsi, guarda caso, di un horror ad episodi destinato alle piattaforme cloud.

hideo_kojima_death_stranding_gioco_cancellato_v3_448921_1280x960

Naturalmente, non possiamo sapere se il titolo cancellato di Kojima all'epoca fosse proprio quello a cui si riferisce l'attuale report, ma i dettagli sembrano coincidere perfettamente, quindi esistono buone probabilità.

Kojima sembra non avere fortuna con i giochi horror: in aggiunta a questo titolo perduto per Stadia, l'eclettico sviluppatore si è visto cancellare Silent Hills, il reboot dell'omonima serie horror, da Konami, in contemporanea con la sua uscita dallo studio giapponese.

Fonte: VGC

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza