Epic Games vs Apple, il processo 'di persona' ha una data

Al vaglio l'ipotesi di renderlo virtuale.

Il giudice Yvonne Gonzalez ha incontrato gli avvocati di Apple ed Epic Games per organizzare un processo che cercherà di decidere se le pratiche dell'App Store di Apple sono monopolistiche e anticoncorrenziali come espressamente dichiarato più volte da Epic Games. Il giudice ha dichiarato che si tratta di un caso abbastanza significativo e che vale la pena organizzarlo fisicamente con tanto di testimoni.

Tuttavia, se al momento del processo che dovrebbe iniziare il 3 maggio i numeri da COVID-19 dovessero aumentare, allora verrà trasformato tutto in digitale su Zoom. Se i piani attuali andranno avanti, i testimoni dovranno recarsi nella California settentrionale per testimoniare, a meno che non abbiano comprovati problemi di salute che non consentiranno loro di viaggiare.

La causa legale di Epic Games contro Apple afferma che il gigante tecnologico è un "colosso che cerca di controllare i mercati, bloccare la concorrenza e soffocare l'innovazione", dichiarando inoltre che le pratiche di Apple sono anticoncorrenziali e monopolistiche. Il problema principale risiede nelle commissioni troppo alte chieste da Apple, così come le regole che impediscono all'app di elaborare microtransazioni al di fuori del sistema di pagamento di Apple.

apple

Dopo questa causa Apple ha ridotto le commissioni del 15% ma solo per gli sviluppatori che guadagnano meno di un milione di dollari all'anno: va da sé che colossi come Epic Games non possono beneficiare di questa riduzione.

Fonte: Gamespot

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza