Xbox vs PlayStation: Phil Spencer svela perché Microsoft è entrata in competizione con Sony

"E' stata una grande scommessa per noi".

E' un dato di fatto che Microsoft e Sony siano due società in concorrenza per quanto riguarda il settore del gaming, con le nuove console Xbox Series X/S e PlayStation 5 che cercano di accaparrarsi una larga fetta di mercato. Ma perché la società di Redmond ha voluto entrare nel settore dei videogiochi? Ce lo spiega proprio il boss di Xbox Phil Spencer.

Nella recente serie di documentari di Crackle, Playing With Power: The Nintendo Story, a Spencer è stato chiesto perché Microsoft è entrata nell'industria dei videogiochi, quando all'epoca questa sembrava così impenetrabile con Sony e PlayStation. Spencer, ha risposto e ha rivelato che in realtà la società lo ha fatto per "difendersi" contro un mercato in crescita.

"Come per molte cose nella storia di Microsoft, volevamo difenderci quando siamo entrati nel mercato. Ai tempi, i PC domestici erano fondamentali per la crescita di Microsoft e noi volevamo assicurarci che, con la crescita delle console per videogiochi, potessimo mostrare cosa poteva fare una piattaforma Microsoft Windows in casa, e i videogiochi erano una grande scelta per noi".

phil

Spencer ha anche continuato a commentare il successo di Xbox Live e come sia stata una "grande scommessa" per l'azienda di cui è orgoglioso. "Siamo soddisfatti della reazione ad Xbox Live, è stata una grande scommessa per noi, e ne sono orgoglioso per la storia di Xbox. La quantità di attenzione che abbiamo sui giochi online ha portato ad un'innovazione fatta dai team che l'hanno trasferita poi sulle console domestiche".

Fonte: Pure Xbox

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (48)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza