'Yakuza: Like a Dragon è solo il primo capitolo della vita di Ichiban Kasuga'

Sega suggerisce il ritorno del personaggio in futuro. 

Non è stato un compito facile sostituire l'amato protagonista di Yakuza, Kazuma Kiryu, in Yakuza: Like a Dragon. Dopotutto, è stato il protagonista di tutti e sette i giochi principali (contando Yakuza 0). Ma quando Ryu ga Gotoku Studio ha offerto un soft reboot per la serie con un nuovo gameplay e una nuova città, hanno sostituito Kiryu con Ichiban Kasuga.

Il personaggio sembra essere stato molto apprezzato e, a quanto pare, lo rivedremo in futuro, come suggerisce il writer e designer Masayoshi Yokoyama di Ryu ga Gotoku Studio in un'intervista con The Verge:

"Penso che Yakuza: Like a Dragon sia solo il primo capitolo della vita di Ichiban Kasuga. Da quando è stato in prigione per 18 anni, ha appena iniziato la sua vita da adulto. Sono sicuro che probabilmente ci saranno molte prove e tribolazioni che lo aspettano."

Anche se questa non è una conferma che vedremo di più di questo gangster amichevole, Yokoyama ha anche aggiunto in seguito:

"Sviluppo ogni gioco con l'intenzione di creare la vita di una singola persona. Non sono sicuro se continuerò a scrivere o meno la vita di Ichiban Kasuga, ma posso immaginarlo completamente nei guai da qualche parte sulla faccia di questa Terra [ride]."

Yakuza: Like a Dragon è disponibile su PS5, PS4, Xbox Series X/S, Xbox One e PC.

Fonte: Gamereactor.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

'Diablo 4 farà avanzare l'intero genere degli action RPG'

Grandi ambizioni dietro al progetto, parla Activision Blizzard.

Essenziale | NieR Replicant ver.1.22474487139 - recensione

Il ritorno di un classico d'autore, tra piccole sorprese e grandi novità.

Articolo | Geralt di Rivia: un protagonista disabile

"Non ho smesso di pensare a questa questione".

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza