Yakuza: Like a Dragon e l'assurda situazione di SteamDB 'accusato' di vendere copie pirata da SEGA

Il co-fondatore Pavel Djundik chiede aiuto.

Recentemente SEGA ha inviato al sito SteamDB un avviso DMCA riguardante Yakuza: Like a Dragon con il risultato che sul sito ora non è più presente il gioco. Il motivo? Il publisher crede che SteamDB stia vendendo copie illegali del suo gioco.

Per chi non lo sapesse, SteamDB è il progetto di Pavel Djundik e Martin Benjamins. Il sito tiene traccia di gran parte di ciò che accade ai giochi e alle app su Steam, che si tratti di aggiornamenti, attività del giocatore, modifiche di file .exe, praticamente tutto ciò che uno sviluppatore fa a un gioco dietro le quinte. Come riportato anche all'interno delle FAQ, il sito pubblica solo questi aggiornamenti e non ha link a siti esterni per la compravendita di giochi.

Il co-fondatore Pavel Djundik attraverso Twitter ha spiegato la situazione. Allo stato attuale, la pagina di Yakuza: Like a Dragon su SteamDB rimane offline, con un messaggio che riporta: "Questa pagina è stata rimossa perché SEGA afferma che distribuiamo il suo gioco qui (ma non lo facciamo)". "Ho rimosso la pagina perché non hanno risposto alla prima segnalazione di abuso e ne hanno inviata una nuova al nostro hoster", ha spiegato Djundik su Twitter. "SteamDB non supporta la pirateria, non fornisce download, non vende chiavi, non si collega a nessun sito web che svolge una di queste attività".

Ora, dopo il suo accorato appello, la divisione americana di SEGA ha risposto, la quale ha promesso di indagare su questo incidente. Rimanete sintonizzati con noi per ulteriori nuovi dettagli sulla vicenda.

Fonte: VG247

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza