E3 2021 con demo e contenuti a pagamento? L'ESA risponde ai rumor

Voci che fanno discutere.

L'Entertainment Software Association, l'organizzazione dietro l'E3, ha smentito i rumor secondo cui alcuni dei contenuti dell'evento digitale di quest'anno potrebbero essere bloccati dietro un paywall.

Un report di VGC con più fonti editoriali ha affermato che l'ESA prevede di mettere almeno alcune parti dell'E3 2021 dietro un paywall, con un prezzo del pacchetto "premium" suggerito di $35. Il report suggeriva che demo di giochi o qualche altro tipo di "accesso extra" potrebbero essere a pagamento.

Tuttavia, nel report di VGC è indicato che questi piani potrebbero non diventare realtà, poiché almeno una delle principali società di giochi ha espresso critiche e l'ESA sembrava disposta a fare marcia indietro. Secondo quanto riferito, le idee proposte per l'E3 includono keynote di importanti aziende, uno spettacolo di premi, una serata di anteprima, demo, "stand virtuali", negozi di merchandise e altro.

In seguito a questo report, l'account Twitter ufficiale dell'E3 ha pubblicato una dichiarazione in risposta, dicendo: "lo show digitale dell'E3 2021 è un evento gratuito per tutti i partecipanti. Non vediamo l'ora di fornire tutte le notizie reali per l'evento."

E un'ulteriore dichiarazione più specifica fornita a VGC dall'ESA afferma che "non ci saranno parti dell'E3 2021 disponibili dietro un pass o un pagamento".

901324

L'ESA aveva precedentemente confermato l'E3 di quest'anno come un evento digitale dopo la cancellazione dell'E3 2020 a causa del COVID-19.

Fonte: IGN.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza