The Witcher: Blood Origin, la serie TV prequel di Netflix svela la sinossi ufficiale

Annunciato anche il periodo di inizio delle riprese.

Lo scorso anno Netflix aveva annunciato una mini serie prequel di The Witcher, chiamata The Witcher: Blood Origin. Ora sappiamo qualche piccolo dettaglio in più: innanzitutto la serie consterà 6 episodi in totale e le riprese inizieranno a maggio nelle Isole Canarie.

Oltre a questo, possiamo dare inoltre uno sguardo alla sinossi ufficiale: Blood Origin sarà una serie limitata in sei parti e un prequel di The Witcher. Ambientato in un mondo elfico 1.200 anni prima del mondo di The Witcher, lo spettacolo traccerà le origini del primissimo Witcher e gli eventi che portano alla fondamentale "congiunzione delle sfere", quando i mondi di mostri, uomini e gli elfi si unirono. O'Fuarain, interpreta il ruolo di Fjall. Nato in un clan di guerrieri che ha giurato di proteggere un re, Fjall porta una profonda cicatrice dentro di sé, la morte di una persona cara che è caduta in battaglia cercando di salvarlo. Una cicatrice che non gli permetterà di risollevarsi, o di fare pace con sé stesso o con il mondo che lo circonda.

Nella sua ricerca di redenzione, Fjall si troverà a combattere al fianco del più improbabile degli alleati mentre traccia un percorso di vendetta attraverso un continente in subbuglio. Turner-Smith interpreterà Éile, una guerriera d'élite benedetta con la voce di una dea, che ha lasciato il suo clan e la posizione di guardiana della regina per seguire il suo cuore come nomade. Una resa dei conti nel continente la costringe a tornare sulla via della lama nella sua ricerca di vendetta e redenzione.

tw

Come detto, le riprese cominceranno a maggio, ma attualmente non c'è ancora una data di uscita precisa per questo sequel.

Fonte: The Witcher TV

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza