Atari guarda a un futuro tra retrogaming, criptovalute e hotel

Un grande passato ma come sarÓ il futuro?

Atari, la leggendaria società fondata da Nolan Bushnell e Ted Dabney, sta per compiere ben cinquant'anni, un primato decisamente notevole nell'ambito dell'informatica e dei videogiochi in particolare. La sua importanza nella crescita e affermazione del mercato è indiscussa, ma come ben sappiamo i giorni di gloria sono ben lontani.

Nel corso degli anni la società ha cambiato svariate volte assetto e il marchio ha fatto "giri" clamorosi, ma la compagnia (ri)nata dalla bancarotta del 2013 sembra avere ora solide basi e diverse frecce al suo arco: ha recentemente lanciato la retro console riproduzione moderna dell'Atari VCS, si è lanciata nel mercato delle criptovalute e ha dato in licenza il marchio per il progetto di una catena di hotel.

Arriva ora la notizia che Atari avrà ora due divisioni specifiche: Atari Gaming e Atari Blockchain. Quest'ultima, dedicata alle criptovalute, sarà seguita dall'attuale CEO Frédéric Chesnais, mentre la divisione Gaming avrà al comando Wade J. Rosen, finora Capo del consiglio d'amministrazione.

vcs

Atari Gaming avrà un focus specializzato sui titoli retrò, sia per dispositivi mobile che per PC e console, in futuro. Il supporto al VCS, ad ogni modo, continuerà, con nuovi titoli atti a rivitalizzare il segmento di mercato, dando la possibilità agli sviluppatori di operare su nuovi strumenti per la creazione di nuovi giochi dedicati.

Fonte: Videogames Chronicle

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza