Spyro 4 in sviluppo presso Beenox? Nuovi rumor sul ritorno dell'amato draghetto viola

Dopo Crash 4 il ritorno di un'altra mascotte?

Con il successo delle trilogie rimasterizzate di Crash e Spyro e gli ottimi risultati di Crash 4, la logica ci lascia supporre che presto potrebbe essere il turno del drago viola, nel fare il suo glorioso rientro con un capitolo inedito.

Ad oggi, Activision non ha annunciato assolutamente nulla, ma alcuni rumor recenti potrebbero aver svelato non solo l'esistenza di Spyro 4, ma anche l'identità del team di sviluppo dietro il progetto.

Secondo un video pubblicato da Canadian Guy Eh, Spyro 4 non solo esiste, ma fino a poco fa era in lavorazione presso Vicarious Visions. Tuttavia, verso la fine dell'anno scorso, Activision avrebbe deciso di assegnare il team allo sviluppo di Diablo 4, passando il progetto ad altre mani.

I fan, tempo addietro, credevano che sarebbero stati i ragazzi di Toys for Bob ad occuparsi della serie, in quanto gli ultimi annunci di lavoro vedevano il team pronto a sviluppare "un titolo tripla-A".

Invece, pare che sarà Beenox, il team autore della Spyro Reignited Trilogy, ad occuparsi del quarto capitolo. Il rumor menziona anche uno stile grafico simile a quello della trilogia, il ritorno di molti personaggi e diversi livelli di difficoltà. Vengono citati anche piccoli elementi RPG, come il potenzialmento e il level up degli attacchi e fetch quest.

Naturalmente, trattandosi di un rumor, bisogna considerarlo come tale, in attesa di conferme da parte di Activision.

Il ritorno di Spyro, con il successo dei recenti titoli platform, sembra ormai scontato: sarà solo questione di tempo, prima di scoprire come avverrà tale ritorno.

Fonte: SegmentNext

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Tasomachi: Behind the Twilight - recensione

La città addormentata nel crepuscolo.

Earthblade è il nuovo videogioco dei creatori dell'incredibile Celeste

Extremely OK Games annuncia il suo nuovo progetto.

Oddworld Soulstorm - recensione

L'odissea di Abe è appena iniziata.

Kaze and the Wild Masks - recensione

A cosa serve un capolavoro quando hai il gioco di cui c'era disperatamente bisogno?

Commenti (9)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza