Switch: Nintendo prosegue con successo la battaglia contro la pirateria

Un altro duro colpo.

Nintendo continua la sua lotta contro la pirateria e anche questa volta porta a casa una nuova vittoria. Lo scorso anno, la major di Kyoto aveva intrapreso un'azione legale contro un rivenditore vietnamita chiamato Winmart, il quale vendeva software speciali per hackerare la console e consentire anche l'esecuzione senza licenza dei giochi piratati.

La sentenza è stata emessa dal tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto occidentale di Washington il 15 aprile e dà ragione a Nintendo. In sostanza a Winmart è ora vietato vendere tali dispositivi - o prodotti simili progettati con l'obiettivo di "eludere le misure di sicurezza tecnologica per le console Nintendo" - negli Stati Uniti.

Nintendo afferma inoltre che Winmart ha "abusato" del DMCA per continuare a vendere i dispositivi su Amazon. Amazon aveva temporaneamente rimosso i dispositivi dopo che Nintendo aveva presentato una notifica di violazione del copyright, ma Winmart ha risposto inviando una contro-notifica DMCA che sosteneva che la rimozione fosse stata un errore. A Nintendo non è rimasto che intraprendere un'azione legale contro il rivenditore al fine di impedire la vendita di questi strumenti.

nin

Nintendo pochi giorni fa ha denunciato anche Gary Bowser, hacker di Switch membro del Team Xecuter.

Fonte: NintendoLife

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (20)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza