Project L, il picchiaduro di League of Legends, esiste ancora e si stanno tenendo dei playtest

A quando una Beta pubblica?

Riot Games, a quanto pare, questo fine settimana sta tenendo un playtest a porte chiuse del suo chiacchierato picchiaduro tratto da League of Legends, a tutt'oggi conosciuto solo come "Project L".

Una mail di partecipazione sarebbe stata, difatti, inviata a selezionati giocatori residenti nell'area di Los Angeles (dove si trova la sede stessa di Riot) per invitarli a provare, di persona, il nuovo gioco, del quale non si sa in che fase di lavorazione sia giunto.

Tutto è avvolto dal più grande segreto, blindato dietro un accordo di non divulgazione molto pressante, e già è tanto che qualcuno abbia avuto modo di far trapelare la notizia, che sostanzialmente vede i giocatori selezionati adunarsi, tra oggi e il 25 aprile, per provare il titolo.

Project L è stato svelato nell'ormai lontano 2019 ma, da allora, era praticamente sparito dai radar. Nella roadmap per il 2021 di Riot attualmente figurano contenuti League of Legends, Legends of Runeterra, Teamfight Tactics e VALORANT, senza accenni all'uscita di nuovi titoli, di cui comunque sappiamo lo Studio si sta occupando a più riprese, esplorando altri generi, come ad esempio il dungeon crawler Project F.

Fonte: Dot Esports

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza