Overwatch, pesanti critiche per la nuova skin di Mei bollata come "appropriazione culturale"

Il nuovo look che fa discutere.

Pochi giorni fa, Blizzard ha svelato pubblicamente le nuove skin leggendarie di Overwatch, disponibili all'acquisto in-game per tutti i giocatori. Fra di esse, esiste una particolare skin di Mei, la quale ha creato una particolare e spinosa controversia.

Questa skin, visibile di seguito, è dedicata agli atleti MMA, ovvero alle arti marziali miste e dona a Mei un completo sportivo con guantoni e cintura. Il problema, tuttavia, non è in questi dettagli, bensì alla sua nuova capigliatura.

La skin, capelli compresi, è ispirata a Zhang Weili, una lottatrice cinese che, in ottemperanza alle regole dello sport, porta i capelli in quel modo.

Ad un occhio disattento potrebbe sembrare una capigliatura come un'altra, ma i cornrows (così sono chiamati) sono in realtà uno stile tipicamente esibito dalle persone afroamericane e Weili è solo una rarissima eccezione.

La capigliatura ha attirato diverse critiche da parte dei giocatori, i quali hanno presentato esempi di diverse acconciature da cui gli sviluppatori potevano trarre ispirazione, senza andare a toccare la cultura afroamericana.

Altro punto dolente: qualcuno ha sottolineato come una capigliatura afroamericana sia arrivata nel gioco (addosso ad una persona di diversa etnia), prima di un nuovo eroe di colore.

Per quello, bisognerà aspettare l'arrivo di Sojourn, ma la nuova eroina approderà in Overwatch solo al lancio del suo sequel, ancora senza senza data d'uscita.

Blizzard non ha ancora commentato la controversia: nel frattempo, la skin di Mei resterà in vendita fino al prossimo 11 maggio.

Fonte: PCGamer

Vai ai commenti (13)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Marcello Ruina

Marcello Ruina

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (13)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza