Mortal Kombat il film cambia radicalmente un aspetto dei videogiochi e il regista spiega perché

Fatality, combattimenti e sangue ma manca qualcosa.

Il nuovo film di Mortal Kombat è ora disponibile, sia nei cinema che su HBO Max. La pellicola introduce una serie di personaggi iconici, è pieno di mosse speciali familiari e non si risparmia sul sangue. Tuttavia, c'è una deviazione piuttosto significativa dalla storia del franchise di videogiochi. C'è una ragione per questo, però, secondo il regista Simon McQuoid.

Quanto segue contiene spoiler, quindi se non volete alcuna anticipazione sul film vi invitiamo a sospendere la lettura.

Sebbene assistiamo a una serie di scontri tra una varietà di personaggi, nessuno di questi si svolge nel vero torneo di Mortal Kombat. Dopotutto, questo è il punto originale di Mortal Kombat, questi combattenti devono decretare il grande campione del torneo. E mentre il torneo è menzionato abbastanza nel film, in realtà non lo vediamo mai. A differenza del film originale di Mortal Kombat, tutti i combattimenti in questo nuovo film si svolgono prima ancora che possa iniziare.

"Non volevamo fare di nuovo lo stesso dei film", ha detto McQuoid a GameSpot. Altrettanto importante, tuttavia, il team creativo del film ha voluto riflettere su come il franchise del gioco è cambiato nel corso degli anni. "Se guardi al modo in cui si sono evoluti i giochi e le trame all'interno, anche questo film si è un po' spostato", ha spiegato il regista.

mortal_kombat_film_banner

"Non stavamo solo ricreando [il] film originale. Abbiamo dovuto considerare la sua intera storia, insieme al fatto che quando hai una struttura torneo per un film, diventa un elemento strutturale molto specifico all'interno della sceneggiatura stessa. E questo poi fornisce un ritmo all'interno di un film in cui non ci sentivamo davvero di voler essere bloccati. Quindi se guardate entrambe queste cose, dovevamo parlarne perché è una parte essenziale di quello che è Mortal Kombat, ma non volevamo rimanere bloccati".

Evitare di mostrare il torneo vero e proprio forse è stata la migliore soluzione per il film. Dopotutto, è carico di lotte all'ultimo sangue, con combattimenti sanguinosi e feroci.

Fonte: Gamespot.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Articolo | The Lightbringer - prova

Un regno corrotto, un solo portatore di luce.

Killer Instinct tornerà? Xbox vuole continuare la serie

Phil Spencer: 'si tratta di trovare il team giusto e l'opportunità giusta'.

Fable: 'i fan dovrebbero avere fiducia nel lavoro di Playground Games'

Phil Spencer fornisce un breve aggiornamento sull'atteso gioco.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza