NES: l'incredibile collezione di 1053 videogiochi della YouTuber Somari è completa dopo più di 20 anni

Da inizio 2000 a oggi tra passione e ricerche infinite.

La raccolta di videogiochi muove milioni di dollari ogni mese, con i collezionisti che non esitano a spendere migliaia e migliaia di dollari su un singolo prodotto, per cercare di completare le loro diverse collezioni.

Tuttavia, non è la stessa cosa collezionare, ad esempio, giochi moderni poiché sono state prodotte molte più unità, che collezionare titoli retro del secolo scorso, e forse il mercato da collezione più costoso è quello di Nintendo NES, dato che attualmente è molto difficile trovare scatole praticamente intonse.

Una fan giapponese, dopo 20 anni di tentativi, è finalmente riuscita a completare la sua collezione di giochi Famicom, tutti completi di scatola e istruzioni, e sicuramente nulla è costato poco. Nello specifico, la youtuber giapponese Somari ha pubblicato un video, in cui afferma di aver completato la raccolta Famicom (così è noto il NES in Giappone) di 1053 titoli, tutti completi di scatola e istruzioni originali.

Somari che ha acquistato l'ultimo titolo, Snow Bros. degli anni '90, l'11 marzo di quest'anno. Il gioco le è costato ben 72.500 yen ($ 665). Il gioco Famicom più costoso che Somari ha acquistato è Battle Rush a 250.000 yen ($ 2.290), seguito da Mobile Suit Z Gundam: Hot Scramble per 120.960 yen ($ 1.108) e Exciting Boxing per 101.990 yen ($ 935).

so
Una piccola parte della collezione di Somari.

La collezione completa è stata persino presentata questa settimana sulla TV giapponese. "Quando ero alle medie, ho vissuto molte cose orribili che non voglio ricordare", ha detto Somari visibilmente emozionata. "A quel tempo, sono stata aiutata così tanto dal Famicom".

Fonte: Kotaku

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Articolo | Evoluzione della morte e del game over nei videogiochi

Il fail state nei videogiochi: ecco alcune delle meccaniche più innovative.

Videogiochi, sessismo e razzismo: 'le molestie online contro donne, neri e asiatici continuano a crescere'

Un sondaggio rivela una preoccupante crescita di sessismo e razzismo nei videogiochi online.

God of War Ragnarok: Angrboda di colore? Spuntano lamentele ma Santa Monica Studios non ci sta

God of War Ragnarok non è ancora uscito e già iniziano le polemiche sterili.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza