Le intelligenze artificiali surclasseranno l'uomo. 'Non c' alcun dubbio' per il premio Nobel, Daniel Kahneman

SHODAN sei tu?

Le intelligenze artificiali possono rendere la vita delle persone molto più semplice, in quanto sono in grado di fornirci degli aiuti molto importanti nei lavori più difficili.

Nell'immaginario cyberpunk e sci-fi, tuttavia, le IA sono spesso rappresentate come entità inarrestabili, potenzialmente pericolose, dannose, se non direttamente letali per il genere umano.

Non a caso, il mondo cinematografico ha Skynet di Terminator e HAL 9000 di Odissea nello Spazio come principali rappresentanti delle IA nella cultura pop. Nel mondo videoludico, abbiamo Shodan di System Shock, nella letteratura abbiamo AM di I Have No Mouth, and I Must Scream, eccetera.

Anche mettendo da parte tutti i preconcetti nati da fiction e cultura pop, quale potrebbe essere il futuro delle IA nel mondo reale? Esiste la possibilità che, in futuro, le macchine possano superare l'uomo?

In una recente intervista di The Guardian, il premio Nobel Daniel Kahneman ha espresso la propria opinione a riguardo ed è una risposta secca, senza dubbi o incertenzze.

"Chiaramente l'IA vincerà contro l'intelligenza degli umani. Non c'è assolutamente confronto. Come reagiranno le persone a questo fatto, sarà un problema affascinante da scoprire.".

Come mai Kahneman è così sicuro di ciò? La risposta, a quanto pare, l'abbiamo avuta sotto agli occhi durante tutto lo scorso anno, mentre l'umanità era alle prese con la pandemia da coronavirus.

Molto semplicemente, il virus si è propagato ed è cresciuto in maniera esponenziale, qualcosa che la mente umana non è in grado di gestire, in quanto ancora ancorata ad un metodo di pensiero lineare.

"I fenomeni esponenziali sono quasi impossibili da gestire per una mente umana. Siamo molto esperti nel gestire un mondo lineare. Se le cose accelerano, solitamente accelerano in parametri ragionevoli. Cambiamenti esponenziali, come la diffusione di un virus, sono fuori dalla nostra portata. Non siamo equipaggiati per questo. Ci vuole un sacco di tempo per educare le nostre intuizioni.".

Il tutto, ovviamente, si ricollega alle IA e al rapido avanzare della tecnologia:

"La tecnologia si sviluppa molto rapidamente, praticamente esponenzialmente. Tuttavia, le persone sono lineari. Quando persone lineari vengono esposte a cambiamenti esponenziali, non si adatteranno molto facilmente. In futuro, possono esserci scenari decisamente preoccupanti. Una volta che hai dimostrato, senza ombra di dubbio, che puoi avere una IA in grado di prendere importanti decisioni di business, cosa accadrà alla leadership umana?".

shodan

Voi cosa ne pensate? Secondo voi l'umanità è completamente impreparata all'avvento delle intelligenze artificiali?

Fonte: Futurism

Vai ai commenti (4)

Riguardo l'autore

Marcello Ruina

Marcello Ruina

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Lucca Comics & Games 2021 torna in presenza! Ecco il programma completo

I nostalgici di Lucca Comics & Games sono avvisati.

PS5 Digital Edition torna disponibile oggi da MediaWorld

I giocatori a caccia dell'edizione digitale di PS5 potranno mettere le mani sulla console.

Articoli correlati...

Articolo | Evoluzione della morte e del game over nei videogiochi

Il fail state nei videogiochi: ecco alcune delle meccaniche pi innovative.

Videogiochi, sessismo e razzismo: 'le molestie online contro donne, neri e asiatici continuano a crescere'

Un sondaggio rivela una preoccupante crescita di sessismo e razzismo nei videogiochi online.

God of War Ragnarok: Angrboda di colore? Spuntano lamentele ma Santa Monica Studios non ci sta

God of War Ragnarok non ancora uscito e gi iniziano le polemiche sterili.

Commenti (4)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza