PS5: il DualSense migliora con i giochi PS4 e The Last of Us Parte II e Naughty Dog sono in prima linea

L'aggiornamento DualSense ha fatto miracoli.

Verso la metà di aprile, Sony pubblicò un nuovo firmware per PlayStation 5, il quale conteneva anche un aggiornamento per il controller DualSense.

Ai tempi, non sapevamo cosa contenesse tale update, in quanto Sony non diffuse alcun changelog. Ebbene, pare che finalmente il mistero sia risolto, grazie a Kurt Margenau, co-game director di The Last of Us Parte 2.

Pochi giorni fa, Naughty Dog ha rilasciato la tanto attesa patch PS5 di TLOU2, portando il capolavoro a toccare i 60FPS su console next-gen. L'unico miglioramento? Non proprio.

Molti utenti hanno notato che, su PS5, il titolo è nettamente più "piacevole" da giocare, rispetto ad altri giochi PS4 retrocompatibili: nello specifico, le vibrazioni del controller DualSense sono migliori e più in linea con quelle del DualShock PS4.

Il merito è proprio dell'aggiornamento di aprile: nel periodo di lancio di PS5, i giocatori trovarono il feedback aptico del DualSense piuttosto "sballato" con i giochi PS4 in retrocompatibilità. Questo perché, naturalmente, il feedback di quei titoli era tarato per il DualShock 4 e non per il DualSense.

Con l'aggiornamento firmware del DualSense, ora tutti i titoli PS4 in retrocompatibilità dovrebbero restituire un feedback ben più in linea con le aspettative "compatibile" con il controller next-gen di Sony.

Per questo, dobbiamo ringraziare proprio Margenau e i suoi colleghi, i quali mesi fa chiesero al team DualSense di Sony di risolvere tale discrepanza generazione.

"Come molti di voi che siete tornati a giocare a TLOU2 su PS5, potreste aver notato che gli aptici sembrano migliori. Tutto questo è grazie all'aggiornamento firmware del controller DualSense di aprile. Mesi fa, diedi del feedback al team DualSense di Sony, per aiutarli a migliorare tempistiche, intensità e "texture" degli aptici in retrocompatibilità, in modo da avvicinarsi all'originale feeling del DualShock 4. La cosa è folle, considerando che i meccanismi fisici per ottenere le vibrazioni nei due controller sono molto diversi. Come può funzionare una cosa del genere?"

"Il DS4 ha due pesi rotanti di diversa misura al suo interno e il DualSense ha due pesi che si muovono avanti e indietro per restituire frequenza e intensità in alta fedeltà e a bassa latenza (come degli speaker). Il firmware del DualSense doveva ricevere il vecchio segnale che doveva far girare il motore (che avevano alta latenza) e emulare le sensazioni nel controller dotato di un meccanismo completamente diverso. Questo include le tempistiche nella vibrazione originali del DS4 e tutte le sensazioni che derivano da un motore rotante. Tutto questo è stato possibile senza cambiare il codice del gioco."

The Last of Us Parte 2 l'ha finalmente reso noto, ma ora tutti i titoli PS4 retrocompatibili e aggiornati per PS5 possono godere di un feedback del controller migliorato. Perché non iniziare a fare delle prove?

Fonte: Polygon

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Bioshock 4 e Bioshock Remastered potrebbero uscire nel 2022

Dal recente leak Nvidia spunta anche un possibile Bioshock 4.

Raccomandato | Deathloop - recensione

Deathloop è una meravigliosa e psichedelica chimera videoludica.

Alan Wake Remastered è realtà ed ha anche una finestra di lancio!

Per la prima volta Alan Wake arriverà anche su console PlayStation.

Project Magnum è uno shooter sci-fi per PS5 e PS4 davvero spettacolare nel nuovo trailer

Diamo uno sguardo all'interessante Project Magnum previsto anche per PC.

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza