Valorant compie un anno. 14 milioni di giocatori attivi e Valorant Mobile all'orizzonte

Riot Games festeggia.

Riot Games festeggia il primo anno di Valorant con un comunicato ufficiale che ne celebra i traguardi guardando al futuro più prossimo e a quello più lontano. In attesa del torneo #VAL1YCUP di domani a cui parteciperemo anche noi di Eurogamer.it, ecco il comunicato.

Oggi, Riot Games ha annunciato che ogni mese in media 14 milioni di giocatori di tutto il mondo si collegano per giocare a VALORANT, lo sparatutto in prima persona free-to-play di Riot uscito solo per PC appena un anno fa, il 2 giugno 2020.

Dopo una beta chiusa da record e un lancio globale di successo, VALORANT ha acquisito rapidamente molta popolarità, diventando uno degli sparatutto in prima persona più importanti su PC. Nel corso del primo anno, i giocatori di VALORANT hanno affrontato più di mezzo miliardo di partite di questo sparatutto a squadre. Vista la continua crescita dell'entusiasmo per VALORANT, ora Riot si sta preparando ad espandere il franchise, a partire da VALORANT Mobile, per portare VALORANT a un numero ancora maggiore di giocatori in tutto il mondo.

1

"In questo primo anno, uno dei nostri obiettivi principali è stato quello di guadagnare la fiducia e il rispetto della community globale degli sparatutto in prima persona, e di dimostrare che VALORANT manterrà sempre le caratteristiche che lo rendono un valido sparatutto tattico competitivo." ha dichiarato Anna Donlon, produttrice esecutiva di VALORANT presso Riot Games. "Vedere che la nostra community di giocatori continua a crescere, a riconoscere e ad apprezzare quello che stiamo cercando di creare con VALORANT ci riempie di gioia, e siamo lieti di poter offrire presto la stessa esperienza competitiva di VALORANT a un numero ancora maggiore di giocatori in tutto il mondo."

A meno di un anno dal debutto di VALORANT nel 2020, Riot ha anche organizzato il VALORANT Champions Tour per supportare la crescente scena competitiva del gioco. Il VALORANT Champions Tour (VCT) è un circuito eSport globale della durata di un anno con tre livelli di competizione: Challengers, Masters e Champions. Il secondo evento più importante del VALORANT Champions Tour 2021, nonché il primo torneo internazionale di VALORANT, la fase 2 dei Masters del VCT, si è concluso la settimana scorsa a Reykjavík in Islanda. Stando ai primi dati, lo scontro finale tra Sentinels e Fnatic ha avuto un picco di oltre 1 milione di spettatori in contemporanea, con una media di spettatori al minuto di oltre 800.000.

In onore del primo anno di VALORANT, Riot organizzerà un mese di festeggiamenti dedicati a fan e giocatori di VALORANT, regalando ai membri della community iniziative e ricompense di gioco. Nel corso del mese di giugno, per celebrare l'occasione la community di VALORANT riceverà regali digitali commemorativi tra cui una carta giocatore riscattabile e un pass evento gratuito.

VALORANT è un gioco free-to-play fatto di precisione, mosse rischiose, meccaniche letali e momenti decisivi. VALORANT mette una contro l'altra due squadre da cinque giocatori con l'obiettivo di vincere una serie di scontri a fuoco, attaccanti contro difensori, al meglio di 24 round. Garantire un'esperienza di gioco affidabile e un ambiente competitivo è fondamentale in VALORANT, quindi Riot Games ha investito nella migliore tecnologia disponibile per supportare il gioco, che include: server gratuiti a 128 di tickrate per tutti i giocatori; un netcode concepito appositamente per una registrazione precisa dei colpi; architettura di gioco con server autoritari e un sistema di prevenzione e rilevazione anti-cheat creato su misura ed efficace sin dal primo giorno.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

'Call of Duty: Warzone è un gioco per bambini di 11 anni'

COD: Warzone non piace più a Dr. Disrespect.

Bioshock 4 e Bioshock Remastered potrebbero uscire nel 2022

Dal recente leak Nvidia spunta anche un possibile Bioshock 4.

Raccomandato | Deathloop - recensione

Deathloop è una meravigliosa e psichedelica chimera videoludica.

Articolo | Call of Duty: Vanguard - prova

Il nostro primo sguardo ai campi di battaglia multiplayer di Call of Duty: Vanguard.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza