L'E3 2021 di Microsoft è la festa del Game Pass

Servivano quantità ed esclusive: ci sono state entrambe.

Dall'inizio alla fine, il Xbox & Bethesda Showcase è stato caratterizzato da due parole: Game Pass. Il servizio su abbonamento è stato la presenza costante alle spalle di 27 dei 30 giochi presentati, anche quelli che arriveranno sulle piattaforme rivali, come Back 4 Blood.

La strategia di Microsoft è ormai limpida: la vera esclusiva è il suo servizio. Al punto che quando ha presentato giochi come Starfield, il prossimo gioco di Bethesda, e Redfall, una nuova produzione cooperativa di Arkane (Dishonored, Prey), ha parlato di esclusive Xbox intendendo l'intero ecosistema: quei giochi saranno disponibili sulle console Xbox, su PC Windows e giocabili anche in cloud.

Ha cominciato, inoltre, a tracciare il limite di Xbox One: diversi dei giochi presentati, soprattutto le esclusive previste per il 2022, sono state annunciati solo per Xbox Series X|S. I due anni di supporto promessi, insomma, stanno arrivando al termine.

La conferma di Starfield come produzione interna di Xbox, semmai, rappresenta una risposta netta alla domanda: "Cosa farà Microsoft dopo l'acquisizione di Bethesda?". Terrà per sé i giochi più grandi, ecco cosa. Starfield è programmato per l'11 novembre 2022, esattamente undici anni dopo l'uscita di The Elder Scrolls: Skyrim, ed è stato mostrato con un trailer catturato con il motore grafico: a oggi non sappiamo granché del gioco, al di là del fatto che si tratta di un gioco di ruolo ad ambientazione fantascientifica.

Se Microsoft e Bethesda hanno aperto la presentazione con Starfield, quasi a voler subito chiarire la questione per passare ad altro, hanno chiuso con un'altra esclusiva dell'ecosistema Xbox: Redfall. Sviluppato dallo studio di Austin di Arkane, è uno sparatutto cooperativo ambientato in un mondo vampiresco. Il gioco è programmato per l'estate del 2022 e arriverà fin da subito su Game Pass.

Ulteriori esclusive Xbox/PC presentate sono The Outer Worlds 2, seguito del gioco di ruolo realizzato da Obsidian e ambientato in un mondo dove le multinazionali rappresentano il centro di un mondo dai tratti distopici, e Forza Horizon 5.

Mentre il primo è previsto per il prossimo anno, il gioco di corse di Playground Games uscirà il 9 novembre e sarà più grande dei precedenti: sarà ambientato in Messico e le gare avverranno fra tempeste di sabbia, vulcani in eruzione e giungle.

È tornato a farsi vedere Halo: Infinite. La modalità multigiocatore sarà gratuita, il che significa che non servirà il gioco base per competere online. La campagna è stata brevemente anticipata con un video di Master Chief che parla con la nuova Intelligenza Artificiale che lo assisterà al posto di Cortana, ma non sono stati mostrati ulteriori sessioni di gioco, al di là di un grande livello descritto come "il più grande mai realizzato" nella serie.

Il periodo d'uscita di Halo: Infinite rimane "entro la fine dell'anno". Microsoft non ha fornito ulteriori dettagli, il che lascia pensare che sia molto cauta nell'annunciare qualsiasi data di uscita precisa visto il progetto. Cosa che, curiosamente, non è stata fatta per Starfield, come detto previsto l'11 novembre 2022.

Quest'anno su Game Pass arriveranno anche Psychonauts 2 (il 25 agosto), Shredders (a dicembre), un nuovo gioco di snowboard, e Twelve Minutes (il 19 agosto), una produzione in cui un uomo è vincolato a un loop temporale in cui continua a rivivere la stessa situazione.

Inoltre, il 13 agosto debutterà su Xbox e Game Pass Hades, il rogue-like di Supergiant Games che ha conquistato gli utenti su Nintendo Switch e PC.

A luglio sarà invece la volta di Microsoft Flight Simulator su Xbox Series X|S, naturalmente pubblicato all'interno del catalogo di Game Pass, e dell'espansione gratuita di Sea of Thieves a tema Pirati dei Caraibi, con un'avventura originale con protagonista Jack Sparrow. In autunno sarà pubblicata, invece, un'espansione per Microsoft Flight Simulator dedicata a Top Gun.

I giochi previsti per Game Pass sono molti di più quest'anno: The Ascent il 29 luglio; Aragami 2 il 17 settembre; Sable il 23 settembre; Age of Empires 4 il 28 ottobre; Hello Neighbor 2 entro dicembre, per esempio.

E nel 2022?

Microsoft si è coperta le spalle, oltre che con i sopracitati Starfield, The Outer Worlds 2 e Redfall, sviluppati dagli Xbox Game Studios, con giochi multipiattaforma ed esclusive che debutteranno su Game Pass dal giorno del lancio. Uno di questi è Stalker 2, il ritorno a Pripyat di GSC Game World che sarà esclusiva per Xbox e PC dal 28 aprile 2022.

Ulteriori novità in esclusiva per il prossimo anno sono Somerville, anch'esso in esclusiva per Xbox e PC, e Replaced, caratterizzato da una pixel art a tinte cupe. Il protagonista è Reach, descritta come un'intelligenza artificiale intrappolata nel corpo di un essere umano contro la sua stessa volontà.

Per il 2022 sono previsti su Game Pass anche A Plague Tale: Requiem, Atomic Heart, la nuova proprietà intellettuale di Avalanche Studios (Just Cause), intitolata Contraband, e Party Animals, che segue il filone di Gang Beasts.

Servivano quantità ed esclusive. L'ecosistema Xbox esce dall'E3 2021 con una solida risposta a entrambe le questioni, pur consapevoli che a oggi parliamo in alcuni casi di trailer (persino a malapena accennati come lo stesso Starfield) e che qualsiasi considerazione dev'essere rinviata a data da destinarsi.

A Xbox, però, serviva una prospettiva. Quella attuale è forte e chiara.

Vai ai commenti (37)

Riguardo l'autore

Massimiliano Di Marco

Massimiliano Di Marco

Redattore

Aspetta la pensione per recuperare la libreria di giochi di Steam. Critica qualsiasi cosa si muova, soprattutto se videoludica, e gode alla vista di Super Mario e Batman.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (37)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza