Killer Instinct ha sfruttato uno strumento composto da ossa umane per la colonna sonora

Meravigliosamente inquietante..

Chi ha giocato a Killer Instinct nell'ormai lontano 2013 si ricorda dell'incredibile colonna sonora. Ogni personaggio all'interno del gioco di combattimento aveva un tema davvero caratteristico che entrava nella mente dei giocatori durante una partita.

Il successo di ciascuno dei temi musicali di Killer Instinct è stato opera di Mick Gordon, un famoso compositore che ha lavorato anche a giochi come Destroy All Humans!, DOOM, Need for Speed ​​o Wolfenstein. Tra tutti, forse il tema legato al personaggio Spinal era quello che più è rimasto impresso nella mente dei giocatori. Nonostante siano passati molti anni dal lancio di Killer Instinct, il suo compositore ha parlato del gioco e di alcune curiosità sulla colonna sonora. Nel podcast Hold Back to Block, ha svelato una serie di dettagli, tra cui uno alquanto inquietante.

Gordon ha notato che per il reboot di Spinal, il guerriero pirata scheletro, voleva che il suo tema rappresentasse quell'oscurità e quel lato malvagio del personaggio. "Volevo trovare qualcosa che fosse un po' malvagio e oscuro e, non so, che significasse qualcosa. Qualcosa che useresti per evocare un signore della guerra scheletro".

Ecco perché, per ricreare quel suono che si sente nel suo tema, il compositore ha utilizzato il Kangling, uno strumento tibetano la cui particolarità è che è fatto di un femore umano o di una tibia intagliata e che rappresenta due gambe. Questo strumento è spesso usato nei rituali e nelle cerimonie buddiste. Ciò è alquanto inquietante e quindi Gordon ha riconosciuto di non aver comunicato la decisione di includerlo nel team di gestione di Killer Instinct.

"Se abbiamo un'idea come questa, non tendo a condividerla", ha aggiunto Gordon. "Preferirei chiedere perdono piuttosto che chiedere il permesso. Se mi fossi rivolto al management superiore e avessi detto: 'Ehi, sto cercando di registrare musica con un osso umano', non lo so. E nel momento in cui chiedi, se dicono 'No', allora non puoi assolutamente farlo".

Fonte: Kotaku

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza