Star Wars Jedi: Fallen Order su PS5 e Xbox Series X/S analizzato da Digital Foundry

Ecco come cambia il gioco con le patch next-gen. 

Digital Foundry ha analizzato Star Wars Jedi: Fallen Order con patch next-gen su PS5 e Xbox Series X/S e, da quanto emerso, il titolo ora vanta texture a risoluzione più elevata, tempi di caricamento migliorati, frame rate più uniformi e una migliore qualità dell'immagine.

In realtà, c'è la sensazione che i miglioramenti non stiano esattamente cambiando il gioco, ma sono certamente utili, specialmente su PlayStation 5, dove la patch precedente non aveva la possibilità di attingere a una modalità qualità a 30 fps. In precedenza c'era solo una modalità prestazioni a 60fps e 1200p su PS5. Nel frattempo sul lato Xbox la situazione si è rivelata migliore. Anche prima di quest'ultima patch, Series X offriva una modalità prestazioni per il gameplay a 60 fps con una gamma dinamica da 1080p a 1440p, insieme a una modalità qualità a 1512p e 4K.

Le due modalità e i limiti di risoluzione per ciascuna rimangono su Series X dopo la patch. In effetti, il conteggio dei pixel mostra che ogni modalità raggiunge un 1440p nativo in modalità prestazioni e un 4K nativo per l'impostazione predefinita a 30 fps. La versione Series S ha solo una modalità a 60 fps nel nuovo upgrade, quindi curiosamente non c'è un'opzione a 30 fps ad alta risoluzione. Tuttavia, a 60 fps Series S mantiene costantemente una risoluzione di circa 1080p. Ma è PS5 a trarre i maggiori vantaggi con la modalità dinamica (qualità) 4K/30 fps e quella prestazioni con un'esperienza dinamica a 1440p/60 fps.

I tempi di caricamento sono decisamente migliorati nel passaggio da un'app retrocompatibile a un'app nativa: i caricamenti richiedono 16 secondi su PS5 contro i 32 di PS4, un enorme risparmio del 50%. I caricamenti sono praticamente uguali su Series X. In termini di aggiornamenti visivi, il miglioramento è piuttosto "sottile", in generale, per texture e ombre. Tuttavia, il comparto visivo rimane praticamente lo stesso visto sulle precedenti console.

Nel complesso ci sono miglioramenti nella qualità degli asset e delle ombre, i tempi di caricamento sono migliori e PS5 ottiene una modalità qualità a 30 fps che non aveva in precedenza. Tuttavia, secondo DF il gioco non ha ancora il livello di rifinitura che merita.

Fonte: Digital Foundry.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza