Microsoft Store darÓ agli sviluppatori il 100% delle entrate derivanti da app ma non da videogiochi

La societÓ consentirÓ sistemi di pagamento di terze parti dal 28 luglio.

Microsoft ha presentato Windows 11 e ha introdotto un modo per gli sviluppatori di app per "aggirare" le tariffe dello store, ma i giochi sono esclusi da questa iniziativa.

In un post sul blog che descrive in dettaglio il Microsoft Store rinnovato, la società ha spiegato che dal 28 luglio agli sviluppatori di app sarà consentito portare "la propria piattaforma di commercio o una di terze parti" nelle proprie app e successivamente non dovranno pagare la quota della piattaforma, mantenendo il 100% delle loro entrate.

Tuttavia, non vengono menzionati i giochi e Microsoft ha confermato a The Verge che l'accordo non si applicherà alle app classificate come giochi. Attualmente, i termini della quota di compartecipazione alle entrate del Microsoft Store sono 85/15 per le app e 88/12 per i giochi.

All'inizio di quest'anno, Microsoft ha ridotto la sua quota per i giochi per PC del Microsoft Store al 12%, affermando: "vogliamo che gli sviluppatori di giochi trovino successo sulle nostre piattaforme".

RWF5uB

La società ha rivelato da poco i primi dettagli del suo prossimo Windows 11, sostenendo che il sistema operativo è stato "creato per i giochi", esegue app Android e incorpora alcune funzionalità Xbox.

Fonte: Gamesindustry.biz.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella pi¨ rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

PlayStation Plus giochi gratis di ottobre svelati da un leak?

I possibili titoli di ottobre di PS Plus.

PlayStation Now con i giochi PS5! Un brevetto fa pensare a un servizio nettamente migliore

La possibilitÓ di giocare a titoli PS5 su PS Now potrebbe diventare concreta.

Steam a breve potrebbe impedire di scaricare le vecchie build dei giochi

L'ultima beta di Steam sembra mettere fine a una pratica molto diffusa.

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza