PlayStation dopo l'acquisto di Housemarque: 'non facciamo acquisizioni a caso, siamo molto selettivi'

Hulst: "Non è qualcosa che si fa dal giorno alla notte".

Nella giornata di oggi Sony ha dichiarato che Housemarque, studio di sviluppo del recente Returnal per PlayStation 5, è stato acquisito e ora entra a far parte di PlayStation Studios.

Questa acquisizione ha portato ad alcune voci sul fatto che Sony starebbe in qualche modo "correndo ai ripari" dopo le importanti acquisizioni di Microsoft. Tuttavia, in un'intervista il capo di PlayStation Studios Hermen Hulst ha rifiutato questa visione. Nonostante l'acquisizione di Bethesda da parte di Microsoft, la società ritiene che la notizia di oggi sia la naturale estensione di una fedeltà che dura da anni con lo sviluppatore di Returnal.

"Siamo molto selettivi riguardo agli sviluppatori che inglobiamo nei nostri studi" ha dichiarato Hulst in un'intervista, riferendosi all'acquisizione di Insomniac Games nel 2019. "Cerchiamo sempre persone che abbiano un insieme di valori simili, ambizioni creative simili e lavorino molto bene con il nostro team, in modo da poter investire ulteriormente su di loro e aiutarli a crescere come creatori. Non è che andiamo in giro e facciamo acquisizioni casuali".

Hulst poi continua: "Si tratta di acquisizioni molto, molto mirate di team che conosciamo bene. La quantità di collaborazione tra il nostro gruppo di sviluppo esterno e Housemarque è profonda, non solo dal lato tecnino ma anche dal lato creativo e di gestione della produzione. Quindi ha avuto senso fare questa acquisizione".

"Ovviamente non è una scelta che si fa dal giorno alla notte" spiega Hulst. "Il co-fondatore Ilari Kuittinen e il mio team ci hanno lavorato per un po', ma ovviamente non volevamo distrarre il team principale di Housemarque che stava lavorando sul fantastico titolo Returnal".

Fonte: Push Square

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (8)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza