Xbox non obbliga gli sviluppatori a creare giochi live service, parola di Matt Booty

Sea of Thieves, Fallout 76 ma non solo.

Anche se non tutti i giochi live service abbiano avuto successo, sono sempre di più le aziende che si affidano a questo modello. Anche Xbox Game Studios può contare su giochi GaaS come Sea of Thieves o Fallout 76 che dopo un brusco inizio sembra stia prendendo piede. Tuttavia questa non è la linea unica che Microsoft seguirà; non tutti i giochi saranno cioè live service.

Attraverso un'intervista Matt Booty, boss di Xbox Game Studios, ha dichiarato: "Non abbiamo nessuna direzione che ci dica che ogni gioco deve essere continuo e sostenuto attraverso gli anni". Psychonauts 2 di Double Fine è stato preso come esempio. "Potrebbe anche esserci uno Psychonauts 3, ma non dirò a Tim Schafer di realizzarlo. Tuttavia conoscendo il suo lavoro dietro i giochi, non credo che realizzerà un titolo che abbia al suo interno stagioni e che vada avanti per anni".

Nonostante giochi come appunto Sea of Thieves e il prossimo ad uscire Halo Infinite, che comunque hanno un modello live service, Booty afferma che Xbox tiene conto anche dei titoli che hanno un inizio e una fine. "Sea of Thieves ha una longevità e il multiplayer di Halo si baserà sulle stagioni, ma a Compulsion Games, lo studio di Montreal, non è stato detto di sviluppare un gioco che avrà stagioni o una serie di DLC. Tell Me Why è una storia importante, ma non abbiamo detto allo studio che dovrà lavorare su una serie di stagioni".

Oltre a questo titoli, Microsoft ha in cantiere Fable, Perfect Dark, Starfield e Avowed per citarne alcuni che si baseranno soprattutto sulla narrativa.

Fonte: GamingBolt

Contenuti correlati o recenti

Unreal Engine 5: Archosaur Games presenta il teaser 'Il Futuro è Arrivato'

Tutto ciò che Unreal Engine 5 è in grado di fare.

Nvidia RTX 2060 12 GB è tra noi ma a prezzi davvero alti

Come preannunciato ecco le RTX 2060 da 12 GB.

PlayStation Now, annunciati i giochi PS4 e PS5 disponibili a dicembre

Ecco cosa devono aspettarsi gli abbonati a PlayStation Now.

PlayStation: la casa va a fuoco, ma un uomo in Germania continua a giocare

Quando proprio non ci si riesce a staccare dalla PlayStation.

Articoli correlati...

Commenti (4)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza