Final Fantasy e l'Active Time Battle ispirato...alle gare di Formula 1!

Lo rivela il game designer Takashi Tokita.

Final Fantasy IV ha compiuto 30 anni e per festeggiare, Square Enix ha invitato il game designer Takashi Tokita a parlare dei ricordi dello sviluppo. È stato il primo gioco di Final Fantasy in cui è stato coinvolto fin dall'inizio, spiega, quindi è in grado di condividere alcuni dettagli precisi su come si è evoluto il design del gioco. Lo sviluppatore ha parlato del design dei personaggi, delle trame romantiche e dell'improbabile ispirazione per il primo sistema di combattimento ATB che, in qualche modo, è stato creato osservando gare di F1.

Final Fantasy IV è stato il primo titolo della serie a utilizzare il sistema Active Time Battle, che aggiunge un elemento in tempo reale alle battaglie a turni di Final Fantasy. Invece di scegliere le azioni a turno, ogni personaggio ha un misuratore ATB che si riempie al proprio ritmo. Quando è pronto è possibile attaccare.

"All'inizio si prevedeva che tutti agissero a turno in base a chi era il più veloce", spiega Tokita.

Tokita afferma che il battle designer Hiroyuki Ito era un fan delle gare di F1 e proprio questo ha dato vita all'ATB.

"A quanto pare ha creato l'Active Time Battle guardando alle auto in gara doppiate e rendendosi conto che se qualcuno fosse stato sufficientemente veloce avrebbe potuto attaccare due volte in un turno mentre personaggi più lenti solo una. Penso che il processo per arrivare a far funzionare l'ATB sia stato attraverso regole pensate per ogni personaggio. Per esempio Edge è in grado di attaccare due volte in un turno avendo però una potenza di attacco inferiore".

final_fantasy_vii_remake_battle_system

Tokita ha parlato anche di come il game director Hironobu Sakaguch "voleva una trama che includesse [una relazione romantica] fin dall'inizio". Per quanto riguarda gli sprite dei personaggi preferiti, Tokita è un fan di Kain. "Ad essere sinceri, le scene di battaglia del cavaliere oscuro di Cecil non sono poi così belle, ma in confronto Kain the Dragoon è così bello, con la sua abilità di salto e tutto il resto."

Per quanto riguarda i prossimi Pixel Remaster, Tokita spiega che il loro sviluppo avviene contemporaneamente. In particolare è responsabile del pixel remaster di FFIV. "Stiamo principalmente facendo del nostro meglio per rimanere fedeli alla pixel art originale", ha detto.

Fonte: Rockpapershotgun.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Raccomandato | Tales of Arise - recensione

Un gioco di ruolo che riesce a fare contenti tutti.

Articolo | Perché Skyrim ha avuto tanto successo?

Storia di un videogioco immortale lanciato 15 volte su 10 sistemi diversi.

'The Elder Scrolls VI sarà un'esclusiva Xbox, niente PS5'

Jeff Grubb è sicuro che The Elder Scrolls VI approderà solo su Xbox (e PC).

'Dragon's Dogma 2 esiste ed è sviluppato con il RE Engine'

Una nuova generazione di Arisen per il rumor di un noto insider.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza