Death Stranding un flop? Ha venduto più di 5 milioni di copie su PS4 e PC

Kojima Productions lo rivela in vista dell'uscita della Director's Cut.

Death Stranding ha venduto cinque milioni di copie in tutto il mondo su PS4 e PC, ha affermato lo sviluppatore Kojima Productions.

Parlando con GamesIndustry.biz, l'head of publishing Jay Boor ha affermato che il gioco è andato "abbastanza bene" e lo studio è ottimista sull'uscita della Director's Cut su PlayStation 5 a settembre.

"Dal momento che Death Stranding è il primo titolo sviluppato da Kojima Productions, dal punto di vista delle vendite, si è comportato abbastanza bene", ha detto. "A partire da marzo 2021, Death Stranding ha venduto oltre cinque milioni di unità in tutto il mondo su PlayStation 4 e PC".

Come rivelato il mese scorso, la prossima Director's Cut non si limita ad alcuni miglioramenti visivi, con nuove funzionalità, armi e modalità. Anche la caratteristica centrale del "social strand" del gioco è stata migliorata.

Boor continua: "Hideo Kojima una volta ha detto in un'intervista: 'Sono molto incline alla solitudine. Penso che ci siano persone simili in tutto il mondo, specialmente i giocatori. Quando sono soli a giocare ai videogiochi nel loro soggiorno, non si sentono inseriti nella società o nella loro comunità. Quindi, quando le persone giocano a questo gioco, si rendono conto che persone come loro esistono in tutto il mondo. Sapere che anche se sono solo, ci sono altre persone come me, ti fa sentire a tuo agio. Questo è quello che voglio che le persone provino quando giocano a questo gioco'".

"La componente principale di Death Stranding è il suo Social Strand System, una caratteristica multiplayer asincrona unica che consente ai giocatori di connettersi con altri giocatori di tutto il mondo attraverso una varietà di azioni di gioco. La Director's Cut si espanderà su questo sistema e condivideremo di più su questo nelle settimane a venire".

"Inoltre, la Director's Cut includerà anche aggiornamenti visivi e prestazionali che sfruttano appieno le funzionalità di nuova generazione di PlayStation 5, nonché una varietà di nuovi contenuti sviluppati da zero. Stiamo introducendo nuove missioni e trame aggiuntive, più armi, veicoli ed equipaggiamento, abbiamo anche aggiunto una modalità di corsa e classifiche online".

"L'obiettivo della Director's Cut è introdurre nuovi contenuti che espanderanno ulteriormente il mondo all'interno di Death Stranding e allo stesso tempo migliorerà l'esperienza di gioco principale e le sue funzionalità".

Boor afferma che il team principale di Kojima Productions non è cambiato in modo significativo dal lancio del gioco, anche se ovviamente il modo in cui lavora è stato trasformato.

"Sebbene ci siamo leggermente espansi in alcune aree operative, il nostro team nel complesso è rimasto relativamente lo stesso in termini di dimensioni effettive", afferma Boor. "In termini di come operiamo, però, lo studio è cambiato in modo significativo, poiché la pandemia ha portato molte sfide impreviste.".

Nonostante la sfida della pandemia, Boor ritiene che il COVID-19 abbia portato una nuova prospettiva sul primo gioco del team.

"Una delle cose che mi ha colpito di più è stata vedere le reazioni a Death Stranding prima dell'inizio della pandemia, rispetto a dopo l'inizio della pandemia".

death_stranding_directors_cut_promo_image

"Il personaggio principale di Death Stranding, Sam Bridges, non è il tipico eroe e soffre di una malattia chiamata Aphenphosmfobia, che è la paura di essere toccato, o toccare un altro essere umano. Mentre giochi, le cose si evolvono e inizi a realizzare il vero potenziale di Sam".

"Stiamo tutti attraversando un viaggio simile in una certa misura a causa del clima in cui stiamo vivendo in questo momento. Oltre alla realizzazione, o promemoria, di quanto siano essenziali le consegne di pacchi per la società, è essenziale anche dover affrontare il superamento della paura dell' isolamento".

Fonte: Gamesindustry.biz.

Vai ai commenti (15)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Ratchet & Clank: Rift Apart per PS5 gira bene anche con il peggiore degli SSD compatibili

Digital Foundry analizza le opzioni SSD disponibili per PS5 usando Ratchet & Clank: Rift Apart

Death Stranding Director's Cut per PS5: in UK l'upgrade next-gen costa solo £5

Il passaggio alla versione PS5 next-gen di Death Stranding avrà un costo minore nel Regno Unito.

Kena Bridge of Spirits è PS5 vs PS4 Pro in un primo video confronto

Tuffiamoci nella storia di Kena Bridge of Spirits.

Articoli correlati...

Raccomandato | Kena: Bridge of Spirits - recensione

Un viaggio che tocca il cuore e lo spirito.

Articolo | BioShock, Rapture, Columbia e...? La rivoluzione narrativa di Ken Levine e Ghost Story Games

“Sono stufo di lavorare 5 anni a un videogioco lineare che viene finito in un weekend”.

Lost in Random - recensione

Un mondo a sei facce con molto stile.

Commenti (15)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza