EA: 'videogiocatore? Termine inutile e obsoleto, come dire le persone che respirano'

Lo afferma la dirigente Elle McCarthy.

Il gaming è diventato così comune e onnipresente che non ha più senso chiamare qualcuno "videogiocatore", secondo il dirigente di EA, Elle McCarthy. McCarthy è il VP of brand presso EA e la sua attuale missione è reinventare e rinvigorire la compagnia dal punto di vista del marchio.

Parlando con AdWeek, McCarthy ha affermato che il gaming "non è più un mezzo o un'industria. Ora puoi interagire con quasi tutto attraverso il gioco, da un'area di interesse come l'interior design a un movimento come il Black Lives Matter o esplorare la tua identità sessuale".

"Mi viene spesso chiesto come i marchi possono collaborare con i giochi o parlare con i giocatori, ma in realtà non esistono affatto i giocatori e capirlo sarà cruciale", ha detto. "Sapevi che solo il 14% dei giocatori si identifica come gamer e che lo fa solo il 6% per le donne?."

Con questo in mente, McCarthy ha affermato che il termine "videogiocatore" è inutile, perché non è più significativo che sottolineare che le persone respirano aria.

"Cercare di etichettare i giocatori è come etichettare persone a cui piace la musica o persone che respirano aria", ha aggiunto.

electronic_arts_logo_68pg.1280

McCarthy è entrata in EA nel febbraio 2020. Come accennato, il suo attuale compito principale è aiutare a dare nuova vita ad EA, che ora ha quasi 40 anni. "Quando un'azienda non si occupa del suo marchio dall'interno da così tanto tempo, richiede un'enorme quantità di pensiero innovativo", ha affermato. "La premessa di Electronic Arts è che il gioco risveglia il tuo cervello ed è il mezzo di intrattenimento più connettivo sulla terra. La nostra azienda è cresciuta attraverso un'incredibile innovazione, riportando questo scopo al centro. Questa è l'innovazione del marchio in azione".

Uno degli attuali compiti e responsabilità specifici di McCarthy presso EA è elaborare una "strategia per lo scopo del marchio" per aiutare a "diffondere positività attraverso i nostri prodotti".

Fonte: Gamespot.

Vai ai commenti (5)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

PS5, Xbox Series X/S e GPU introvabili? Dal 2023 potrebbe esserci addirittura un eccesso

L'offerta di chip potrebbe superare di gran lunga la domanda.

Disney Classic Games Collection includerà anche la versione SNES di Aladdin

Disney Classic Games Collection è una raccolta dei titoli più iconici ispirati ai vari cartoni animati.

Street Fighter, Streets of Rage e non solo: è morto Mick McGinty, grande artista dietro a splendide copertine

Mick McGinty ha lavorato su alcune delle cover più famose degli anni '90.

NVIDIA e AMD: le GPU registrano un aumento di prezzo del 70%

La disponibilità delle GPU NVIDIA e AMD peggiora anche nel quarto trimestre.

Articoli correlati...

Articolo | Evoluzione della morte e del game over nei videogiochi

Il fail state nei videogiochi: ecco alcune delle meccaniche più innovative.

Videogiochi, sessismo e razzismo: 'le molestie online contro donne, neri e asiatici continuano a crescere'

Un sondaggio rivela una preoccupante crescita di sessismo e razzismo nei videogiochi online.

God of War Ragnarok: Angrboda di colore? Spuntano lamentele ma Santa Monica Studios non ci sta

God of War Ragnarok non è ancora uscito e già iniziano le polemiche sterili.

Commenti (5)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza