Street Fighter V è così rovinato dal lag che il pro player 'Punk' preferisce giocare a Guilty Gear Strive

"Non mi obbligherò a giocarlo".

Questo fine settimana appena passato, Victor "Punk" Woodley si è qualificato alla Capcom Cup, l'importante evento dedicato alla competizione di Street Fighter V. Tuttavia il pro player ha affermato di non voler tornare a giocare a questo torneo.

"Giocherò solo a Guilty Gear" ha dichiarato durante un'intervista con gli host del Capcom Pro Tour i quali sono rimasti a bocca aperta. "Questo è tutto. Non ho più nessun motivo per giocare a Street Fighter V". Punk ha aggiunto che sebbene ami il gioco di Capcom, non vale la pena per la sua salute mentale continuare a giocare in un ambiente online instabile, inospitale per il gioco competitivo. Preferisce di gran lunga concentrarsi su un gioco con un comparto online competente come appunto Guilty Gear.

Anche se le condizioni del gioco online sono migliorate negli ultimi anni, ma c'è ancora molto lavoro da fare. Punk dal canto suo in passato ha avuto molto da ridire durante i tornei, soprattutto nelle partite: ciò gli ha causato una serie di squalifiche per comportamento inappropriato che però hanno portato a galla questi gravi problemi.

Vi ricordiamo che Street Fighter V è disponibile su PC e PlayStation 4.

Fonte: Kotaku

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza