Ubisoft tra molestie e cultura di abuso: il CEO Yves Guillemot risponde alla lettera degli sviluppatori

Promesse vuote?

Yves Guillemot, CEO di Ubisoft, ha pubblicato una lettera interna in risposta ai numerosi dipendenti dell'azienda che, a loro volta, hanno firmato una lettera a sostegno dei dipendenti di Activision Blizzard, i quali hanno organizzato un massiccio sciopero mercoledì 28 luglio.

Nella dichiarazione, condivisa con GameSpot, Guillemot ha affermato che Ubisoft vuole "ribadire l'impegno a creare un cambiamento reale e duraturo" all'interno dell'azienda. Ha esaminato un elenco di azioni che Ubisoft ha intrapreso sulla scia delle accuse di molestie sessuali dello scorso anno e delle accuse di tossicità sul posto di lavoro. Ciò include il rinnovamento dei processi delle risorse umane, l'installazione di un nuovo codice di condotta, l'implementazione di regimi di formazione obbligatori e l'assunzione di nuova leadership.

Guillemot ha anche affermato che la direzione comprende che i dipendenti vogliono migliorare le condizioni di lavoro in Ubisoft, ribadendo che questo impegno è una priorità per tutte le persone coinvolte.

"La lettera di ieri esprime preoccupazione da parte dei dipendenti che vogliono rendere Ubisoft un posto migliore", ha detto Guillemot. "Abbiamo sentito chiaramente da questa lettera che non tutti sono fiduciosi nei processi che sono stati messi in atto per gestire le segnalazioni di cattiva condotta. Questa è una priorità assoluta per Anika [Grant, Chief People Officer di Ubisoft che è stata assunta lo scorso aprile]. Oltre ai nostri processi attuali, stiamo attualmente reclutando un nuovo VP Global Employee Relations."

La lettera, che il reporter di Axios Stephen Totilo afferma che ora è stata firmata da quasi 1.000 dipendenti Ubisoft, ha elogiato i lavoratori di Activision Blizzard per aver organizzato un enorme sciopero per protestare contro la misoginia e il sessismo che facilitano una cultura "frat boy" presso quest'ultimo publisher.

"Non dovrebbe più essere una sorpresa per nessuno: dipendenti, dirigenti, giornalisti o fan sanno che questi atti atroci sono in corso", ha affermato il gruppo di dipendenti Ubisoft. "È ora di smettere di essere scioccati. Dobbiamo chiedere che vengano presi provvedimenti reali per prevenirli".

Activision Blizzard è al centro di una recente causa intentata dal California Department of Fair Employment and Housing che ha accusato l'azienda di creare una cultura che umilia e sfrutta le donne e le persone di colore. Activision Blizzard - e vari dirigenti attuali ed ex - hanno risposto in modi controversi, il che alla fine ha portato a delle scuse.

Yves_Guillemot

Ecco la lettera completa di Yves Guillemot:

"Ciao a tutti,"

"Come molti di voi sapranno, ieri è stata pubblicata una lettera aperta firmata dagli attuali ed ex membri del team Ubisoft. Questa lettera esprime un forte sostegno agli sviluppatori di Activision Blizzard e sostiene un cambiamento su larga scala nel nostro settore. Ha anche sollevato preoccupazioni su Ubisoft e sulla nostra cultura. Abbiamo esaminato questa lettera come gruppo dirigente e prendiamo sul serio le questioni che solleva. Per questo motivo, voglio ribadire personalmente il nostro impegno a creare un cambiamento reale e duraturo in Ubisoft".

"Abbiamo fatto importanti progressi nell'ultimo anno. Dall'estate scorsa abbiamo implementato nuovi strumenti di segnalazione anonima, rinnovato i nostri processi delle risorse umane, comprese nuove politiche globali per prevenire e gestire discriminazioni, ritorsioni, molestie, installato un nuovo codice di condotta, lanciato la formazione obbligatoria, istituito un gruppo di revisione dei contenuti e stiamo introducendo nuova leadership tra i principali studi, HR, D&I, Editorial e Production. Questi sono importanti passi avanti, ma è un processo lungo e c'è ancora molto lavoro da fare".

"La lettera di ieri esprime preoccupazione da parte dei dipendenti che vogliono rendere Ubisoft un posto migliore. Abbiamo appreso chiaramente da questa lettera che non tutti sono fiduciosi nei processi che sono stati messi in atto per gestire le segnalazioni di cattiva condotta. Questa è una priorità assoluta per Anika. Oltre ai nostri processi attuali, stiamo attualmente reclutando un nuovo VP Global Employee Relations".

"Ho sempre apprezzato la libertà di espressione in Ubisoft e credo fermamente che questa sia la chiave per noi. Questo è il motivo per cui l'anno scorso abbiamo lanciato più di 300 sessioni di ascolto con più di 1500 membri del team, nonché il sondaggio a livello aziendale e l'audit globale. Il feedback di queste iniziative è stato prezioso per portare avanti il ​​nostro piano e offriremo a tutti nuove sessioni per condividere ulteriori pensieri e feedback su questi argomenti. Un nuovo sondaggio a livello aziendale (precedentemente noto come Express Yourself) sarà lanciato entro la fine dell'anno. Continueremo inoltre a potenziare la nostra rete Employee Resource Group (ERG), creando maggiore visibilità e supporto alla leadership per continuare a portare nuove idee e iniziative".

"Potete aspettarti un altro aggiornamento nel terzo trimestre, compresi i prossimi passi sul progetto Values, D&I e la nostra roadmap delle risorse umane. Vi incoraggio a continuare a condividere il vostro feedback e le vostre esperienze; potete mettervi in contatto con me personalmente, parlare con il vostro management o condividere commenti su Mana. Io e l'intero team dirigenziale ci impegniamo a costruire un Ubisoft migliore per tutti noi".

Fonte: Gamespot.

Vai ai commenti (0)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella pi rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Videogiochi, sessismo e razzismo: 'le molestie online contro donne, neri e asiatici continuano a crescere'

Un sondaggio rivela una preoccupante crescita di sessismo e razzismo nei videogiochi online.

PS5: un devkit venduto per €6.000...a Torino e con una fetta di pizza!

Qualcuno ha deciso di vendere su eBay il devkit di PS5 in un modo decisamente particolare...

PlayStation Studios rafforzarsi la parola d'ordine: nuove acquisizioni praticamente confermate

Il CEO di Sony Pictures Entertainment parla anche di PlayStation.

PS5 ha un video che vi spiega come montare l'SSD M2 aggiuntivo

Sony ha pubblicato un video su una delle caratteristiche pi importanti di PlayStation 5.

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza