Sega Ikebukuro Gigo addio: la leggendaria sala giochi a Tokyo Ŕ costretta a chiudere

La fine di un'era.

Un nuovo locale leggendario a Tokyo chiuderà i battenti il ​​20 settembre e SEGA, il suo ex proprietario, non ha davvero avuto voce in capitolo. GENDA SEGA Entertainment, che possiede l'85% del ramo arcade, ha deciso di abbassare il sipario sulla sala SEGA Ikebukuro GiGO, luogo che ha ospitato numerosi test di nuove macchine in uno dei più movimentati luoghi della capitale giapponese.

Se la diminuzione delle attività a seguito della pandemia globale di COVID-19 rimane una costante nel settore degli arcade, l'account Twitter della sala giochi spiega il motivo per questa chiusura improvvisa. "Il contratto di locazione è scaduto e l'edificio stesso sta per essere ristrutturato. Faremo di tutto per vederlo rinascere a Ikebukuro".

Le sale giochi stanno lottando a causa dell'emergenza sanitaria. SEGA, una delle forze più dominanti nel settore, ha persino venduto l'85 percento del suo business arcade lo scorso novembre. "Il fatto che anche le grandi sale giochi chiudano l'attività una dopo l'altra mostra la gravità della situazione", ha detto Morihiro Shigihara, giornalista ed ex direttore di sale giochi.

Prima della pandemia, le sale giochi in Giappone erano in difficoltà. Nel 1989, ad esempio, nel paese c'erano 22.000 centri di gioco. Ma nel 2019 quel numero era sceso a 4.000. Ora, con l'emergenza sanitaria in corso questo numero è sicuramente diminuito.

Fonte: Kotaku

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza