Videogiochi come 'droghe elettroniche' e 'oppio spirituale' per un giornale di stato cinese

E l'impatto su Tencent e altre compagnie cinesi è molto pesante. 

Sembra proprio una brutta giornata per le società di videogiochi cinesi, con aziende come Tencent, NetEase, Perfect World e altre ancora scosse da un forte calo del prezzo delle azioni. Questa è una risposta all'Economic Information Daily, una pubblicazione della Xinhua News Agency (media statale) che ha ulteriormente sollevato problemi con la dipendenza dai videogiochi, paragonandoli a "droghe elettroniche" e "oppio spirituale".

Nell'articolo di Electronic Information Daily (come riportato da SCMP e FT), c'è una considerevole denuncia della dipendenza da Internet, così come affermazioni sui videogiochi come "oppio spirituale del valore di centinaia di miliardi" e dichiarazioni che affermano che nessuna industria "può svilupparsi in un modo che può distruggere una generazione". Queste preoccupazioni riguardano anche i giochi come causa dello scarso rendimento scolastico.

Questo è un duro promemoria per le aziende sotto l'occhio vigile degli organismi di regolamentazione, in particolare quelle in un paese il cui mercato dei videogiochi vale l'incredibile cifra di 43,1 miliardi di dollari (secondo la società di ricerca Niko Partners).

Probabilmente, i videogiochi potrebbero essere più "sicuri", soprattutto per i più giovani, se tutti i governi regolassero la spesa in-game. I bambini non verrebbero attirati nel "gioco d'azzardo" da aziende che apparentemente non si preoccupano di nient'altro che del loro benessere.

streaming_videogiochi

Recentemente, abbiamo scoperto che in Cina Tencent sta usando il riconoscimento facciale per limitare il tempo di gioco dei minori. Questo è lo sforzo dell'azienda per conformarsi al governo cinese nel suo tentativo di frenare la dipendenza da videogiochi tra i minori.

Fonte: Wccftech - Josh Ye - South China Morning Post - Financial Times.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Articolo | Evoluzione della morte e del game over nei videogiochi

Il fail state nei videogiochi: ecco alcune delle meccaniche più innovative.

Videogiochi, sessismo e razzismo: 'le molestie online contro donne, neri e asiatici continuano a crescere'

Un sondaggio rivela una preoccupante crescita di sessismo e razzismo nei videogiochi online.

God of War Ragnarok: Angrboda di colore? Spuntano lamentele ma Santa Monica Studios non ci sta

God of War Ragnarok non è ancora uscito e già iniziano le polemiche sterili.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza