Facebook lavora a un inquietante visore VR che proietta gli occhi di chi li indossa

Da incubo.

Un post sul blog del team di ricerca di Facebook Reality Lab pubblicato questa settimana mostra un particolare prototipo di visore VR che proietterebbe gli occhi di chi lo sta usando. Chiamato "Reverse Passthrough VR" il progetto mostra essenzialmente un rendering degli occhi dell'utente su display 3D nella parte anteriore del visore.

L'idea è quella di ridurre l'effetto degli utenti VR che si isolano dalle persone nel mondo reale quando si mettono un dispositivo sul viso. Questo progetto in particolare è stato guidato dal ricercatore Nathan Matsuda.

Le immagini nel post del blog mostrano versioni passate di questo lavoro che tuttavia sembrano piuttosto spaventose. Ma questi sono ovviamente prototipi, non prodotti di consumo, pensati più per mostrare l'idea nella sua forma grezza piuttosto che presentarla come un concetto pronto per il consumatore. Matsuda ha iniziato a lavorare sul concetto nel 2019, quando ha costruito un prototipo di visore Rift S con uno schermo 3D visualizzato sulla parte anteriore del kit. L'immagine visualizzata è un rendering 3D del volto dell'ingegnere, che riproduce i movimenti oculari con l'aiuto delle telecamere di tracciamento oculare all'interno del visore.

vr
vr1

Nella sua forma attuale, tuttavia, il prototipo presenta "ottica, elettronica, software e una gamma di tecnologie di supporto appositamente progettate per catturare e rappresentare volti 3D più realistici". Il visore stesso è un dispositivo molto più piccolo di un Oculus Quest, ma questo è legato al fatto che è collegato a un'enorme quantità di cavi e circuiti.

Come per gran parte del lavoro di Facebook Reality Lab, tuttavia, questo è un prototipo puramente sperimentale, pertanto non sappiamo se vedrà mai la luce come prodotto per consumatori.

Fonte: The Verge

Contenuti correlati o recenti

PS5, Xbox Series X/S e GPU introvabili? Dal 2023 potrebbe esserci addirittura un eccesso

L'offerta di chip potrebbe superare di gran lunga la domanda.

Disney Classic Games Collection includerà anche la versione SNES di Aladdin

Disney Classic Games Collection è una raccolta dei titoli più iconici ispirati ai vari cartoni animati.

Street Fighter, Streets of Rage e non solo: è morto Mick McGinty, grande artista dietro a splendide copertine

Mick McGinty ha lavorato su alcune delle cover più famose degli anni '90.

NVIDIA e AMD: le GPU registrano un aumento di prezzo del 70%

La disponibilità delle GPU NVIDIA e AMD peggiora anche nel quarto trimestre.

Articoli correlati...

Articolo | Evoluzione della morte e del game over nei videogiochi

Il fail state nei videogiochi: ecco alcune delle meccaniche più innovative.

Videogiochi, sessismo e razzismo: 'le molestie online contro donne, neri e asiatici continuano a crescere'

Un sondaggio rivela una preoccupante crescita di sessismo e razzismo nei videogiochi online.

God of War Ragnarok: Angrboda di colore? Spuntano lamentele ma Santa Monica Studios non ci sta

God of War Ragnarok non è ancora uscito e già iniziano le polemiche sterili.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza