PS5 e la nascita del DualSense fra test ed esperimenti. Il racconto del designer Toshi Aoki

Come si crea un controller davvero next-gen?

Le feature principali del controller PlayStation 5, rinominato DualSense per segnalare l'evoluzione dal classico DualShock, sono il feedback aptico e i grilletti adattivi.

Descrivere il funzionamento di queste feature a parole è complicato, ma tutto diventa più chiaro una volta preso in mano il pad e giocato a titoli come Astro's Playroom.

Anche se è passato poco meno di un anno dall'uscita di PlayStation 5, molti si chiedono ancora come sia nato il DualSense, chi ha voluto inserire queste feature nel controller e come sono state concepite in fase di sviluppo.

La risposta ce l'ha data Toshi Aoki, Product Director di Sony Interactive Entertainment, intervistato da IGN. Secondo quanto dichiarato dal designer, sia il feedback che i grilletti sono sempre stati in programma per il controller di PlayStation 5.

Aoki vide la tecnologia aptica in uso nei dispositivi mobile e pensò a come sfruttare l'idea su console e a trasmetterla al giocatore tramite gameplay.

In origine, venne sviluppato un pad prototipo, dotato di sensori aptici e di movimento, il quale venne collegato ad una demo che mostrava una palla di metallo e una di gomma mentre rotolavano in una scatola.

In seguito, quella stessa demo venne proposta con un'altra periferica, un DualShock 4 dotato di feedback aptico e, a quel punto, l'intero team di sviluppo aveva deciso: quella feature doveva essere parte del prossimo controller.

Per quanto riguarda i grilletti adattivi? Aoki sostiene che i tasti L2 e R2 dei controller PlayStation sono fra i tasti più usati dai giocatori. Considerando che stiamo parlando dai tasti principali per sparare negli FPS, non si tratta di qualcosa di inaspettato.

Nelle prime fasi di test, il team provò un titolo VR utilizzando un motion controller con grilletti adattivi e il risultato ha soddisfatto tutti:

"Era incredibile. Specialmente perché potevi vederti premere il grilletto allo stesso tempo di come lo facevi con le tue mani.".

Due feature, forse già note in altri settori dell'industria, ma combinate in un controller unico e veramente next-gen.

Voi che ne pensate? Avete già provato il DualSense?

Fonte: IGN

Contenuti correlati o recenti

PlayStation Plus giochi gratis di ottobre svelati da un leak?

I possibili titoli di ottobre di PS Plus.

PlayStation Now con i giochi PS5! Un brevetto fa pensare a un servizio nettamente migliore

La possibilitÓ di giocare a titoli PS5 su PS Now potrebbe diventare concreta.

Steam a breve potrebbe impedire di scaricare le vecchie build dei giochi

L'ultima beta di Steam sembra mettere fine a una pratica molto diffusa.

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza