Dragon Age deve il suo titolo e i draghi a un generatore casuale di nomi!

La serie Dragon Age era stata concepita senza nome.

Dragon Age: Origins era originariamente un gioco senza draghi, ma poi, grazie a un generatore di nomi casuali, è stata cambiata l'impostazione generale.

Questa notizia arriva tramite TheGamer, che ha condotto un'intervista più ampia con Mark Darrah sul passato, presente e futuro di Dragon Age. A quanto pare, la serie Dragon Age è stata concepita senza nome: c'erano alcune idee, ma il team ha deciso di chiedere a un programmatore di creare un generatore di nomi casuali.

"Hanno messo insieme qualcosa e hanno aggiunto un sacco di parole fantastiche alla lista", ha detto il lead environmental artist, Ian Stubbington. "Ha prodotto alcuni nomi e quello che ha ottenuto il voto finale dal team è stato ovviamente 'Dragon Age'".

Dopo aver scelto il nome "Dragon Age" il lead writer David Gaider ha deciso che avrebbero dovuto aggiungere alcuni draghi alla storia. Questo perché il gioco originariamente non aveva draghi, poiché doveva essere invece ambientato in un periodo in cui i draghi erano già stati cacciati fino all'estinzione.

Dragon_Age_4

Con "Dragon" nel nome, dunque, è stato necessario apportare alcune modifiche al progetto per far corrispondere il titolo del gioco a tutto il resto.

Insomma, un generatore di nomi ha fondamentalmente creato una delle serie RPG più popolari.

Fonte: IGN.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Xbox Series X/S: Project Cobalt potrebbe essere il nuovo RPG di InXile, primi dettagli

Nuovi dettagli sul misterioso Project Cobalt esclusiva Xbox.

Raccomandato | Tales of Arise - recensione

Un gioco di ruolo che riesce a fare contenti tutti.

Articolo | Perché Skyrim ha avuto tanto successo?

Storia di un videogioco immortale lanciato 15 volte su 10 sistemi diversi.

'The Elder Scrolls VI sarà un'esclusiva Xbox, niente PS5'

Jeff Grubb è sicuro che The Elder Scrolls VI approderà solo su Xbox (e PC).

'Dragon's Dogma 2 esiste ed è sviluppato con il RE Engine'

Una nuova generazione di Arisen per il rumor di un noto insider.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza