Gamescom Awesome Indies - articolo

Un'altra vagonata di promettenti produzioni indipendenti.

Lo show dedicato ai titoli indipendenti è partito subito forte con il trailer del nuovo DLC di Blasphemous intitolato Wounds of Eventide, che ha fatto scendere la lacrimuccia a chi il gioco lo conosce già. Bellissime le animazioni, bel lo il ritmo e poi la sorpresa... un numero "II" appare sullo schermo insieme ad una data: 2023. Per il sequel del darkissimo Metroidvania di The Game Kitchen dovremo attendere ancora un paio d'anni, mentre l'espansione del primo capitolo arriverà gratuitamente il prossimo 9 Dicembre.

A seguire è arrivata una demo esclusiva e piuttosto lunga (forse anche troppo) di Far: Changing Tides, sequel di FAR: Lone Sails presentato per la prima volta allo scorso E3. Si tratta di un "atmospheric vehicle adventure" di cui il director del gioco ha descritto un po' meglio le meccaniche di gioco. Ne è protagonista un personaggio di nome Toe, che dopo aver perso la propria casa in seguito ad un immane inondazione stabilisce la sua nuova dimora in una nave, con la quale parte alla scoperta di nuovi mondi. Il gioco uscirà all'inizio del 2022.

Il tono è cambiato nuovamente con lo pseudo-sequel di Serial Cleaner, intitolato... Serial Cleaners. Rispetto al gioco precedente, che vi consigliamo di recuperare, contraddistinto da un tono abbastanza scanzonato, questo sequel sembra puntare molto più su atmosfere da giallo-thriller. Rimane invece intatto lo stile action-stealth del gameplay, anche se la nuova inquadratura "Diablo style" e i livelli molto più ampi e complessi, suggeriscono molte più varianti.

Non c'è spazio per respierare e si passa ad un tactical fantasy RPG sviluppato da Afterschool Studios. Si intitola Cantata ed alterna una grafica in pixel-art nelle fasi di gioco, che si svolgono sulle classiche "griglie" a sequenze d'intermezzo animate di livello sublime. È uno di quei giochi da tenere d'occhio. State attenti anche a Squadron 51, anche se qui siamo su tutt'altro genere. Atmosfere da film sci-fi anni '50, con tanto di dischi volanti fluttuanti e rotanti, per uno sparatutto a scorrimento orizzontale con stile da vendere. Sembra uno spin-off di Mars Attacks di Tim Burton ma non ridete troppo, perché sembra anche piuttosto impegnativo.

Poteva mancare un gioco cyberpunk? Ovviamente no. Loopmancer sarà un action-platformer a scorrimento laterale con elementi da Metroidvania che ricorda vagamente Shadow Complex. A colpire sono i combattimenti, molto veloci e apparentemente abbastanza vari... con l'immancabile ninja dalla katana luminescente. Anche qui c'è la tematica del loop temporale abbinata ad elementi roguelike, un must negli ultimi tempi, che va però approfondita perché dal trailer di gameplay non sembrava chiarissima.

Dopo una breve pausa pubblicitaria dedicata al progetto "Green" di GamesCom torna Michael Swaim, il cringe host dell'evento che coraggiosamente passeggiava per Venice Beach indossando un'improbabile camicia con fenicotteri rosa. Fortunatamente dura poco e si torna ai trailer, più precisamente ad una delizia di pixel-art intitolata There Is No Light. Sembra una sorta di Devil May Cry con un combat system potenzialmente pazzesco e l'uscita non è lontana: Novembre 2021.

CONSCRIPT
CONSCRIPT è un particolare survival horror ambientato durante la Prima Guerra Mondiale. Che ci crediate o no è sviluppato da una sola persona.

Ancora pixel-art per un progetto che seguiamo da tempo, una sorta di Resident Evil ambientato durante la Battaglia di Verdun del 1916, Prima Guerra Mondiale. Forse lo avete già sentito nominare, si intitola Conscript e strizza più di un occhio alla celebre serie Capcom. Vi stra-consigliamo di tenerlo d'occhio anche se il suo unico sviluppatore sta faticando un po' nel portarlo a termine. Doveva uscire verso la metà del 2021 ma è stato rimandato al prossimo anno.

Tandem: A Tale of Shadow lo conosciamo già. È un'avventura-platform ad enigmi che ricorda un po' le atmosfere della serie Alice. Alternando inquadrature dall'alto e laterali, è capace di creare atmosfere davvero suggestive, che avvolgono i due protagonisti: la piccola Emma e il suo orsacchiotto Fenton. Anche questo dovrebbe arrivare entro la fine dell'anno.

Quello che sembra un trailer glitchato di un vecchio Final Fantasy 2D si è rivelato invece un gioco MOLTO particolare che sembra mescolare una miriade di generi, dai classici RPG a 16bit ai platform, card game e via dicendo. Si chiama Terrorbane, è un gioco tutto italiano (sviluppato da BitNine Studio) e uscirà all'inizio del 2022.

Fa seguito l'ennesima esclusiva, un top-down-twin-stick-bullet-hell-shooter con simpatici pupazzetti di pezza che ricordano i cattivissimi protagonisti di Happy Tree Friends. Amano darsele di santa ragione in coop fino a quattro giocatori in questo particolare show post-apocalittico. Un gran casino di proiettili ed esplosioni che stile a parte ci ha lasciato un po' tiepidini. The Crackpet Show non ha ancora una data d'uscita.

Molto più interessante l'ultima fatica del Goblinz Studio, che vede protagonista un mondo desertico popolato da animali antropomorfi estremamente ispirati sotto il profilo stilistico. Del gioco, che si intitola Sandwalkers, non si è capito granché se non che i combattimenti sono a turni con party multi-personaggio. La definizione esatta è "roguelike turn-based exploration game" ma, per vederci chiaro, dovremo seguirlo più attentamente prima della sua uscita, prevista su PC e Switch il prossimo anno.

Molto più rilassata è l'avventura esplorativa Nura's Wish, che ricorda il recente Omno. Una musica suadente fa da sottofondo ad un florilegio di puzzle ambientali che speriamo siano ispirati perché tutto il resto sembra fin troppo generico. Sembra piuttosto originale e divertente invece You Suck At Parking, il cui ispiratissimo titolo suggerisce parte del gameplay. In sostanza bisogna... far viaggiare e parcheggiare la propria auto su percorsi fuori di testa stra-pieni di ostacoli. Una sorta di Fall Guys a quattro ruote.

Hemasaurus
Terror of Hemasaurus è l'erede di Rampage ma in pixel-art. Come si fa a non amarlo? Lo vogliamo ora!!!

Atmosfere circensi per The Amazing American Circus, che uscirà a brevissimo (il 16 settembre) su tutte le piattaforme. Trattasi dell'ennesimo deck-building game, ma stavolta piuttosto originale perché lo scopo è quello di reclutare artisti grazie ai quali trasformare uno scalcinato circo di periferia in un impero del divertimento. Il tutto ambientato alla fine del XIX° secolo negli Stati Uniti... in pieno vecchio west. Si passa da un'era all'altra con City Block Builder, che farà la felicità di chi ama costruire, arredare e gestire immobili pianificando praticamente qualsiasi cosa... persino i film che proietteranno nel vostro cinema. Grafica "alla The Sims" e una miriade di modalità di personalizzazione attraverso molteplici modalità di gioco. Se vi piace il genere segnatevelo.

Roots of Pacha è invece un gioco gestionale in cui bisogna esplorare e far evolvere una sorta di paradiso tropicale nell'età della pietra. Una sorta di Stardew Valley preistorico, molto piacevole sotto il profilo grafico e apparentemente profondo e vario... ci sono anche le gare con gli Alpaca e una sorta di gioco musicale. L'uscita è prevista su PC e Switch entro la fine del prossimo anno. Switch è stata protagonista anche del trailer successivo, dedicato ad un altro gioco creativo davvero delizioso che avevamo già visto in passato: Townscaper. Questo è già disponibile anche su PC e vi consigliamo di dargli un'occhiata perché potrebbe diventare la vostra prossima droga.

A seguire troviamo un tris di titoli in rapida successione: Time Loader, puzzle-platformer che vede protagonista una simpatico robottino e una colonna sonora da pieni anni 90; Jupiter Moons: Mecha, avventura roguelike a tema robotico nella quale bisogna sconfiggere i robottoni nemici a suon di carte e Zephon, uno strategico a tema post-apocalittico di cui si è visto solo un brevissimo teaser.

Neanche il tempo di bere un the freddo che arriva Abyssus, un "brinepunk roguelike FPS" di cui vi avevamo già annunciato il trailer ieri nel pomeriggio. Interessante l'action-adventure The Serpent Rogue, con protagonista un tizio vestito con la classica maschera da dottore della peste, capace però di creare pozioni di vario tipo e di trasformarsi in... praticamente qualsiasi cosa. Arcadian Atlas è invece un promettente RPG strategico sulla falsariga di FF Tactics, con tanto di pixel-art. Ciò che inizialmente sembrava una versione "Mobile for Dummies" di Fable si è invece rivelato un (brutto, ma magari divertente) gioco di ruolo intitolato Eville.

Il reel finale ha mostrato un'altra manciata di titoli di prossima uscita: Dice Legacy (di cui leggerete presto la recensione), il dimenticabile FPS 9to5, l'interessante city builder fantasy Against The Storm che uscirà invece il 18 Ottobre, il simil-Rampage in pixel-art Terror of Hemasaurus e un simil-Rez da crisi epilettica istantanea di cui francamente abbiamo dimenticato il titolo.

A chiudere troviamo Oaken, un altro deck-builder game dagli stessi sviluppatori di Sandwalkers, con combattimenti strategici e uno stile grafico che ricorda vagamente la serie Ori... e il gioco più bello dell'intero evento: l'apparentemente mastodontico strategico sci-fi Falling Frontier, incredibilmente creato da un'unico sviluppatore. Questo purtroppo uscirà solo il prossimo anno ma abbiamo la sensazione che varrà la pena attenderlo.

Circus
The Amazing American Circus potrebbe essere una delle sorprese più bizzarre di questo Indie Showcase. Noi vi consigliamo di segnarvelo.

Gamescom Awesome Indies è stato uno show dal ritmo discreto, interrotto troppo spesso dalla pubblicità "interna", che in un'ora ha condensato oltre 30 giochi. La qualità media non è stata particolarmente elevata ma anche stavolta le chicche da tenere d'occhio non sono mancate. Vi siete segnati quelle che vi hanno colpito di più?

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Redattore

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 11 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.

Contenuti correlati o recenti

Sable - recensione

Un viaggio scritto nel destino tra Journey e Breath of the Wild.

The Long Dark: l'avventura survival 'sotto zero' sta per ricevere il quarto episodio

Una data di uscita per il quarto episodio di The Long Dark.

De-Exit ci farā indagare nell'aldilā nei panni di un curioso scheletro

Il nuovo platform puzzle De-Exit ci porta a essere uno Sherlock, ma da morti.

Cuphead: Fast Rolling Dice Game č il gioco da tavolo che stavate aspettando!

The Op! produrrā il nuovo card game dedicato a Cuphead.

Articolo | In memoria di Sir Clive Sinclair

Ricordiamo Clive Sinclair, il pioniere dell'home computing che ha cambiato il mondo.

Articoli correlati...

Sable - recensione

Un viaggio scritto nel destino tra Journey e Breath of the Wild.

Eastward - recensione

Amanti dei jRPG a 16-bit e del cyberpunk? Accorrete!

Articolo | I 20 migliori videogiochi indipendenti

Venti opere indie capaci di scardinare i preconcetti e competere con i grandi dell'industria.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza