Rise of the Tomb Raider esclusiva temporale Xbox? Sarebbe costato $100 milioni

Un importo enorme per Rise of the Tomb Raider.

Se ne parlò molto all'epoca: la partnership tra Microsoft e Square Enix attorno a Rise of the Tomb Raider fu annunciata all'E3 2015 e vide Lara Croft tornare in esclusiva su Xbox One e PC. Ora però a quanto pare scopriamo anche i retroscena dell'esclusiva temporale, che vede la presenza di un assegno molto corposo. Almeno, secondo quanto ha scovato l'insider Timur222 su LinkedIn.

Sul profilo LinkedIn, Fabien Rossini, che attualmente è CEO di CREY Games, afferma di aver lavorato in Square Enix tra il 2005 e il 2019 in diversi ruoli. Nel descriverne uno, Rossini afferma che l'accordo stipulato tra Square Enix e Microsoft per l'esclusiva temporanea di Rise of the Tomb Raider valeva 100 milioni di dollari.

Si tratta di una cifra davvero considerevole e che coprirebbe facilmente i costi di produzione di un titolo AAA, ad esempio. Tuttavia la somma di 100 milioni di dollari coprirebbe non solo i gioco in sé ma anche i costi di marketing, merchandising e molti altri reparti.

se

Né Microsoft e nemmeno Square Enix hanno mai svelato le cifre di questa collaborazione, pertanto prendete questa notizia come rumor.

Fonte: Segment-next

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Bioshock 4 e Bioshock Remastered potrebbero uscire nel 2022

Dal recente leak Nvidia spunta anche un possibile Bioshock 4.

Raccomandato | Deathloop - recensione

Deathloop č una meravigliosa e psichedelica chimera videoludica.

Alan Wake Remastered č realtā ed ha anche una finestra di lancio!

Per la prima volta Alan Wake arriverā anche su console PlayStation.

Project Magnum č uno shooter sci-fi per PS5 e PS4 davvero spettacolare nel nuovo trailer

Diamo uno sguardo all'interessante Project Magnum previsto anche per PC.

Commenti (1)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza