Google colpita da gravissime accuse: lavoratori sottopagati per anni in molti Paesi

Inquietanti retroscena sulle condizioni di lavoro in Google.

Secondo quanto riferito da un report, Google ha consapevolmente sottopagato per anni i lavoratori in Europa e in Asia. The Guardian riporta che i dirigenti di Google "sapevano almeno da maggio 2019 che la società non rispettava le leggi locali nel Regno Unito, in Europa e in Asia che impongono ai lavoratori temporanei di essere pagati in modo uguale ai dipendenti a tempo pieno che svolgono lavori simili".

Una nota interna del febbraio 2021 mostrava che Google pagava i lavoratori temporanei nelle regioni EMEA e APAC dal 12% al 50% in meno di quanto avrebbe dovuto, e un altro documento mostrava che le retribuzioni orarie dei lavoratori del Regno Unito avrebbero dovuto essere fino ad anche il 28% in più. Google, sempre secondo il report, è stato lento a risolvere il problema a causa della "preoccupazione per l'aumento dei costi per i reparti che dipendono fortemente dai lavoratori temporanei, della potenziale esposizione a rivendicazioni legali e della paura di un'attenzione negativa della stampa". Alla fine si è scoperto che tutte e tre queste paure erano giustificate.

The Guardian ha affermato che un informatore ha presentato una denuncia alla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti sostenendo che Google ha violato le leggi sui titoli statunitensi omettendo la responsabilità sostenuta per sottopagare questi lavoratori temporanei dai suoi rapporti finanziari trimestrali.

google

A tal proposito, Spyro Karetsos, Chief Compliance Officer di Google, ha dichiarato al The Guardian che i tassi di comparazione citati nel rapporto non riflettono i tassi di retribuzione effettivi dei singoli appaltatori e che "la maggior parte del personale temporaneo viene pagata significativamente di più rispetto ai tassi di confronto".

"Tuttavia, è chiaro che questo processo non è stato gestito coerentemente con gli elevati standard a cui ci atteniamo come azienda", ha affermato Karetsos. "Stiamo effettuando una revisione approfondita e ci impegniamo a identificare e affrontare qualsiasi retribuzione discrepanze che il team non ha già affrontato. Condurremo una revisione delle nostre pratiche di conformità in questo settore. In breve, scopriremo cosa è andato storto, perché è successo e lo faremo nel modo giusto".

Fonte: Business Insider

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

PS5, Xbox Series X/S e GPU introvabili? Dal 2023 potrebbe esserci addirittura un eccesso

L'offerta di chip potrebbe superare di gran lunga la domanda.

Disney Classic Games Collection includerà anche la versione SNES di Aladdin

Disney Classic Games Collection è una raccolta dei titoli più iconici ispirati ai vari cartoni animati.

Street Fighter, Streets of Rage e non solo: è morto Mick McGinty, grande artista dietro a splendide copertine

Mick McGinty ha lavorato su alcune delle cover più famose degli anni '90.

NVIDIA e AMD: le GPU registrano un aumento di prezzo del 70%

La disponibilità delle GPU NVIDIA e AMD peggiora anche nel quarto trimestre.

Articoli correlati...

Articolo | Evoluzione della morte e del game over nei videogiochi

Il fail state nei videogiochi: ecco alcune delle meccaniche più innovative.

Videogiochi, sessismo e razzismo: 'le molestie online contro donne, neri e asiatici continuano a crescere'

Un sondaggio rivela una preoccupante crescita di sessismo e razzismo nei videogiochi online.

God of War Ragnarok: Angrboda di colore? Spuntano lamentele ma Santa Monica Studios non ci sta

God of War Ragnarok non è ancora uscito e già iniziano le polemiche sterili.

Commenti (1)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza