God of War Ragnarok: Thor grasso? '╚ il meglio della potenza maschile' per un campione di powerlifting

Il Thor di God of War Ragnarok Ŕ meglio di quello Marvel.

Se siete tra quelli che non capiscono il semplice concetto di "contesto", probabilmente vi siete lamentati dell'aspetto di Thor in God of War: Ragnarok. Sarebbe una notizia senza alcuna rilevanza, ma si deve cavalcare l'onda. Funziona così, anche per stuzzicarvi un po'.

Dunque cavalchiamola e lo facciamo con delle dichiarazioni di Darren McCormac, campione britannico di Powerlifting che va contro lo stereotipo che gli addominali scolpiti siano l'apice del fisico maschile:

"Piaccia o no, Thor di God of War è il culmine della performance maschile", ha detto McCormac a The Sixth Axis. "Come atleta di forza, c'è una correlazione tra massa e forza. Nel powerlifting, le classi più competitive sono quelle sotto i 100 kg e sotto i 110 kg con ragazzi che sollevano più volte il proprio peso corporeo."

"Non tutti questi ragazzi avranno gli addominali, tutt'altro", ha aggiunto. "Avranno uno strato di lardo sopra, una pancia potente. Qualsiasi vecchio sciocco può avere gli addominali ─ sì, ti sto guardando, signor Hemsworth ─ ma una pancia potente e grossi muscoli ai lati del collo sono il segno di un uomo forte e sanguinario."

Dunque, Thor sarà comunque potente e vigoroso come ci si aspetterebbe. Eppure c'è qualcosa che non va: in Assassin's Creed: Valhalla, Thor ha il medesimo aspetto e non è proprio una cima ma lì tutti zitti. Insomma, sono le classiche polemiche create da una manciata di persone e ingigantite dai media solo per far numero. Il 99% di queste polemiche in realtà, nemmeno esiste. Però abbiamo imparato qualcosa sul powerlifting, il che non è male.

Fonte: Gamespot

Contenuti correlati o recenti

Ratchet & Clank: Rift Apart per PS5 gira bene anche con il peggiore degli SSD compatibili

Digital Foundry analizza le opzioni SSD disponibili per PS5 usando Ratchet & Clank: Rift Apart

Death Stranding Director's Cut per PS5: in UK l'upgrade next-gen costa solo ú5

Il passaggio alla versione PS5 next-gen di Death Stranding avrÓ un costo minore nel Regno Unito.

Articoli correlati...

Raccomandato | Kena: Bridge of Spirits - recensione

Un viaggio che tocca il cuore e lo spirito.

Articolo | BioShock, Rapture, Columbia e...? La rivoluzione narrativa di Ken Levine e Ghost Story Games

“Sono stufo di lavorare 5 anni a un videogioco lineare che viene finito in un weekend”.

Lost in Random - recensione

Un mondo a sei facce con molto stile.

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza