Final Fantasy VII: Sephiroth e la sua enorme Ōdachi ha senso nella realtà? Sembra incredibile ma sì!

Un video adatto per tutti i cosplayer di Sephiroth.

Siamo abituati a vedere armi di ogni tipo al cinema e nei videogame, spesso al limite del ridicolo o letteralmente incredibili come galassie lanciate come shuriken (storia vera). Una delle armi iconiche che più è entrata nell'immaginario collettivo è la lunghissima Ōdachi di Sephiroth, personaggio della seria Final Fantasy per quei pochi che non ne hanno mai sentito parlare.

Quest'arma fa parte del character design di Sephiroth, in grado di moltiplicarne la teatralità tanto cara ai giapponesi. Ma tutto ciò, funziona in un videogioco, dove regole di fisica, gravità, inerzia semplicemente esistono solo nella testa di chi gioca. Ma questa Ōdachi funzionerebbe nella vita reale? Tralasciando l'ingombro, sembrerebbe di sì.

Un istruttore professionista di combattimento con la spada (Ninja Ryugo) ha dato mostra di sé con un'arma simile di ben 206 centimetri di lunghezza, di cui 151 solo di lama dal peso di circa 2Kg. Per maneggiare quest'arma la precisione è tutto con movimenti eseguiti al millimetro, in una danza lenta ma vigorosa ma che probabilmente funzionerebbe solo in uno scontro 1vs1 con un avversario che aspetta pazientemente i preparativi. Tipo Goku.

In ogni caso, non capita tutti i giorni di vedere una lama simile maneggiata da un professionista, rendendo comunque più credibile la figura di Sephiroth.

Fonte: SoraNews24.com

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Marcello Ribuffo

Marcello Ribuffo

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Xbox permette di giocare ai giochi Steam grazie a GeForce Now

Arriva il supporto a Edge di GeForce Now, che amplia la libreria Xbox.

Articolo | Parliamo (ancora) della difficoltà nei videogiochi - editoriale

Giochi troppo difficili e selettori della difficoltà.

Nvidia annuncia il servizio GeForce Now RTX 3080 - arriva l'era del cloud gaming a 1440p e 120fps

A elaborare il gaming su cloud sarà il nuovo supercomputer SuperPods da 39 petaflop.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza