Hot Wheels Unleashed - recensione

Le folli macchinine sono tornate!

Milestone negli ultimi anni è riuscita a conquistarsi un posto di rilievo tra i grandi nomi dell'universo racing, accaparrandosi licenze ufficiali e creando nuove IP dedicate prevalentemente al mondo delle due ruote. Ma che lo studio milanese amasse il mondo dei motori a 360 gradi era ormai da tempo fuori di dubbio, ed è proprio per questo motivo che ci troviamo a parlarvi della loro ultima fatica pronta ad arrivare su console e PC.

La compagnia italiana ha infatti stretto un accordo con il brand Hot Wheels per trasformare in versione videogame le folli e carismatiche macchinine che tanto fanno sognare ragazzi di tutto il mondo. Durante adolescenza o infanzia, gli appassionati di collezionismo o semplicemente di auto avranno senza dubbio avuto una cesta piena di coloratissimi modellini da far sfrecciare su un'iconica pista arancione a folle velocità.

E oggi siamo qui per parlarvi di Hot Wheels Unleashed, il gioco che ci ha riportato indietro nel tempo, rievocando i ricordi di quelle stupende automobiline tanto colorate quanto strambe, pronte a sfrecciare in folli giri della morte. Quello che Milestone ha creato è di fatto anche un prodotto che sembra uscire da quegli anni, con una struttura "old school" che non vedevamo ormai da tempo.

Ciò che abbiamo trovato ad attenderci è infatti un prodotto strutturato su una sequela di gare, una dietro l'altra, tutte compattate nello scatolone della modalità Hot Wheels City Rumble, una sorta di campagna in giocatore singolo che vuole in qualche modo presentare anche una trama di sottofondo.

Lungo una mappa che ricorda da vicino i grandi tappeti che solitamente si trovano nelle aree ricreative, abbiamo scoperto tutte le gare che ospita Hot Wheels City, che si sbloccano via via che raggiungeremo gli obbiettivi cui ognuna di esse ci mette di fronte. Ogni percorso porta cosi ad una sfida principale, una gara più curata delle altre che presenta più insidie, e un boss da sconfiggere per riportare alla normalità la vita degli abitanti.

Le corse a cui abbiamo partecipato spaziano da gare su circuito classiche con tre giri a disposizione a sfide in cui dovevamo battere il tempo indicato. Questi intramezzi alle 5 gare principali ci hanno portato a conoscere tutte le mappe disponibili, che non sono molte in realtà, spesso ripetute con alcune varianti che presentano la medesima location immutata. La conta numerica a onor del vero è alta, ma purtroppo dobbiamo riconoscere che questo genere di riutilizzo le spinge verso la monotonia.

Per poter apprezzare al meglio Hot Wheels Unleashed vi consigliamo infatti di gustarvi la campagna a piccole dosi, intervallandola ad altre attività per non portarvi ad abbandonare prematuramente la scalata alla liberazione di Hot Wheels City. All'interno del prodotto infatti troverete altri comparti come il multiplayer e l'editor di mappe da condividere online per sfidare gli amici. ma di questo vi parleremo meglio in seguito.

Le gare della campagna principale offrono ogni volta delle ricompense in valute diverse, tutte utili per sbloccare qualcosa di nuovo o potenziare il vostro parco auto. Le splendide automobili con cui sfrecciare su pista potranno essere sbloccate tramite casse premio o acquistandole spendendo gettoni, che sono due delle ricompense pensate per coronare i nostri piazzamenti.

Hw_1
Le Hot Wheels prendono vita e tornano protagoniste in questo gioco targato Milestone.

Inoltre è possibile ricevere ingranaggi da spendere per migliorare le statistiche delle vetture al fine di renderle più performanti che mai. Nonostante ogni strambo mezzo abbia una classificazione di rarità, tutte le macchinine sono etichettate da valori diversi: i camioncini, ad esempio, avranno una maggiore manovrabilità ma minor velocità di punta. Quella di offrire la possibilità di potenziare un'auto che vi piace particolarmente è stata una bella trovata da parte di Milestone, che ha concesso così al giocatore la possibilità di poter variare sempre il proprio mezzo.

Ma oltre ad essere dannatamente belle, come si comportano su pista le folli Hot Wheels? La guidabilità è estremamente piacevole e divertente, portandoci a sfoderare incredibili derapate in curva sfruttando il giusto mix tra freno e acceleratore. Questo aspetto ci aveva un po' preoccupato durante una prova tenutasi qualche mese fa, e siamo dunque rimasti sorpresi dagli evidenti miglioramenti che sono stati messi in campo da Milestone per limare l'intera esperienza di guida.

Una menzione d'onore in oltre va alla versione Playstation 5, il formato in cui abbiamo effettuato i nostri test, che con le feature del Dualsense arricchisce l'esperienza spingendo sui grilletti adattivi e sui simpatici suoni che lo speaker emette durante le collisioni e l'attivazione del turbo.

Riuscire a prendere dimestichezza con le tempistiche per ottenere derapate perfette è davvero facile, e nel giro di una manciata di gare sarete in grado di scivolare sulla pista in modo naturale e soprattutto divertente. Una volta presa confidenza dovrete però necessariamente mettere mano al livello di difficoltà: quello normale, purtroppo, vi vedrà prendere il largo facilmente, anche commettendo qualche errore. L'equilibrio tra le varie difficoltà è infatti un po' sbilanciato, e anche a livelli più alti è quasi impossibile trovarsi in difficoltà contro l'IA che governa gli avversari.

hw_2
La follia artistica delle macchinine presenti è assolutamente fuori scala.

La realizzazione dei veicoli rimane senza dubbio il fiore all'occhiello di questo prodotto. Le Hot Wheels sono davvero fantastiche, estremamente fantasiose e numerose, tutte arricchite con particolari davvero unici. A questo si aggiunge un profondo editor di livree per personalizzare in tutta libertà macchinine già stravaganti di base.

Se credete di essere più folli dei creatori di questo iconico brand non vi resta dunque che mettervi alla prova e condividere online la vostra opera! In questa sezione potrete lavorare su molteplici livelli, personalizzando ogni componente della vostra vettura, dal semplice colore e cromatura della carrozzeria agli infiniti livelli di adesivi da applicare dove più lo si desidera.

Come citato in precedenza, l'offerta di Hot Wheels Unleashed è davvero ampia, presentando un comparto multiplayer in cui sfidare gli amici o mettersi alla prova con i tempi stabiliti dalla community. Potrete anche sbizzarrirvi a creare tracciati sfruttando le location viste nella campagna e aggiungendo tappeti turbo e magneti, oppure ancora insidie come gli spartitraffico, grazie all'editor dei tracciati. Anche questo comparto è ben curato e sarà sicuramente in grado di soddisfare anche gli utenti più esigenti, che senza ombra di dubbio ci stupiranno con creazioni folli.

Per concludere l'analisi bisogna menzionare la presenza della Taverna, un'ambientazione virtuale estremamente personalizzabile che rappresenta in tutto e per tutto la tana per lo svago che tutti vorremmo avere nella nostra casa. Potrete personalizzare arredi, soffitti, carta da parati e soprammobili, tutti sbloccabili tramite il completamento delle sfide della campagna presente nel gioco. Seppur altamente personalizzabile, la Taverna rimane uno spazio per divertirsi a creare una stanza dei sogni ma che non ha alcuna influenza ai fini del gameplay, risultando nel lungo andare un contenuto dalla dubbia utilità.

hw_3
Purtroppo non vi è molta varietà durante le gare e potrebbe sopraggiungere ben presto la ripetitività.

Infine, è evidente che Milestone abbia già chiara una roadmap di contenuti aggiuntivi, che oltre a portare nuovi mezzi accoglieranno DLC a tema anche con nuovi tracciati.

L'ultima fatica di Milestone è un prodotto concreto e tutto sommato divertente, e il team ha messo in campo tutta la propria esperienza nel mondo dei racing per fornire un'esperienza di guida appagante e stimolante.

La cura impiegata nella guidabilità non è tuttavia riscontrabile nella varietà di gare e nella diversificazione dei circuiti, che purtroppo tendono facilmente alla ripetitività. È un vero peccato che non ci sia quella sorta di mordente in grado di tenere incollati allo schermo, curiosi di scoprire quale insidia o quali strepitosi giri della morte ci attendano nelle corse successive.

Hot Wheels Unleashed è un tributo ben congeniato ad un marchio che ha fatto e continua a fare la storia del modellini di automobili. Milestone è andata a colmare un vuoto sul mercato per il target di appassionati che non vedevano l'ora di divertirsi regalando vita ai giocattoli che hanno sempre adorato. Ma un circuito arancione ed una macchinina bizzarra non sono abbastanza per poter tenere i videogiocatori incollati allo schermo, e lo studio avrebbe potuto osare di più in quanto a scelleratezza e follia nella proposta dei tracciati.

Nonostante una struttura semplice, la giocabilità rimane il più grande punto di forza, rendendo Hot Wheels Unleashed un ottimo passatempo per rilassarsi durante sessioni brevi e al tempo stesso intense a bordo delle macchinine che, nel nostro caso, hanno segnato i sogni dell'infanzia.

7 /10

Contenuti correlati o recenti

Recensione | WRC 10 - recensione

Un WRC con il freno a mano tirato.

Recensione | RiMS Racing - recensione

Le due ruote fanno sul serio!

Recensione | F1 2021 - recensione

Verstappen in testa, Codemasters insegue.

Recensione | GTX 1155 Rally Racing Simulator Seat - recensione

Il simracing prende possesso del salotto solo quando serve.

Recensione | MotoGP 21 - recensione

Attacco alla simulazione.

Articoli correlati...

Ride 4 su PS5 lascia a bocca aperta sfiorando il fotorealismo

Alcuni video di Ride 4 in rete sbalordiscono l'utenza.

Provato | Forza Horizon 5 - anteprima

Abbiamo visto in anteprima i primi minuti di Forza Horizon 5 e scambiato quattro chiacchiere con Mike Brown, Creative Director del gioco.

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza