Assassin's sarà grande come GTA

"In un futuro non molto lontano."

"La serie Assassin's Creed diventerà grande come Grand Theft Auto in un futuro non troppo lontano", ha ottimisticamente dichiarato un membro Ubisoft.

"Ad essere onesto, non sono sicuro che ci siamo ancora," ha risposto il responsabile del marketing Murray Pannell alla domanda se Assassin's Creed sia già grande come GTA.

"Ma non vedo nessun motivo per cui non dovremmo arrivarci entro un tempo non eccessivamente lungo. E' una questione di longevità e di fornire un prodotto all'altezza, diffuso in maniera appropriata, e farne circolare il nome.

"Credo che con il successo di Assassin's Creed 2 abbiamo ottenuto l'opportunità di posizionarci al livello dei veri blockbusters tripla-A. Siamo grandi come GTA e Halo e giochi tanto blasonati? Direi di no, al punto in cui siamo. Ma penso che siamo sicuramente in un'ottima posizione, come proprietà, come franchise, per poter considerare ogni titolo di Assassin's Creed lanciato un gioco da avere assolutamente."

Sebbene Assassin's Creed sia una serie dal successo fenomenale, ha ancora un po' di strada da fare per raggiungere le vendite spettacolari e il gradimento del pubblico di Grand Theft Auto.

A maggio Ubisoft aveva annunciato che Assassin's Creed II era arrivato a vendere "quasi nove milioni di pezzi" durante l'ultimo anno finanziario, che si è concluso il 31 marzo 2010.

Precedentemente, a marzo, Take Two aveva rivelato che GTA IV aveva venduto nel mondo più di 15 milioni di copie.

Pannell ha dichiarato che Ubisoft ha intenzione di far crescere Assassin's Creed attraverso continui successi e promozione aggressiva.

Ha aggiunto poi:"E' giusto affermare che Assassin's Creed prometteva molto ma mancava di diverse caratteristiche in termini di gameplay. Assassin's 2 prometteva ancora di più, ma non ha deluso le aspettative. Credo che la qualità del gioco sarà una componente fondamentale per il suo posizionamento al livello dei franchise blockbuster citati.

"In qualità di direttore del marketing, è parte del mio ruolo e delle mie responsabilità mirare al suo posizionamento, dal punto di vista dei consumatori, nell'olimpo dei grandi blockbusters attraverso adeguate campagne di marketing. Una cosa che stiamo già facendo è promuovere Assassin's: Brotherhood in TV durante l'estate, tre o quattro mesi prima del lancio. E' uno di passi necessari per fare in modo che i consumatori pensino 'è un gran gioco e devo considerarlo al pari dei più famosi titoli blockbuster'."

Pannell si aspetta che Brotherhood, che uscirà a novembre di quest'anno, venderà più copie di Assassin's Creed 2.

"In termini di aspettative, la gente dovrebbe considerarlo come un prodotto completo con la stessa profondità di gameplay, se non di più, del titolo pubblicato lo scorso anno. Sicuramente stiamo raggiungendo lo scopo, ed in base ad esso stiamo investendo. Infine, le nostre aspettative in termini di vendite, prevediamo che vada bene come Assassin's 2, se non, speriamo, meglio."

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Filippo Facchetti

Filippo Facchetti

Redattore

Filippo Facchetti è un rispettabile nerd da sempre appassionato di "giochini elettronici". Prima di approdare a Eurogamer scrive per importanti riviste di settore e conduce programmi TV dedicati all'intrattenimento digitale.

Contenuti correlati o recenti

Gli sviluppatori di Hitman al lavoro su una nuova IP

Non solo Hitman 3 per IO Interactive.

L'uscita di GTA 6? Secondo un analista è ancora molto lontana

Non dobbiamo aspettarci a breve un nuovo capitolo dell'amata serie di Rockstar.

Su Pokémon GO sono diversi i Pokémon shiny apparsi in tutto il mondo

Il Pokémon GO Fest di Dortmund sta coinvolgendo allenatori di tutto il mondo.

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza