Bayonetta • Pagina 17

Trucchi e strategie per l'attesissimo arcade di SEGA.

Capitolo 16 – I saggi di Lumen

PADRE BALDER

Punto debole: Nessuno in particolare

La resa dei conti. La prima fase dello scontro non richiedere l’utilizzo di particolari strategie; Balder dispone di un discreto numero di attacchi, ma nel caso in cui sappiate fare buon uso delle schivate, non dovreste subire una grande quantità di colpi (molti dei quali non vi causeranno comunque grandi danni). Ad ogni modo cercate di attaccarlo con colpi rapidi e, se possibile, molto potenti in modo da limitare al minimo i rischi.

Non appena avrete ridotto la sua energia di circa il 50%, Balder cercherà di farvi fuori usando il laser di un satellite spaziale; evitate l’attacco saltando su un’altra piattaforma e continuate a combattere nella maniera indicata poc’anzi fino alla possibilità di scatenare l’attacco Apoteosi. Fine primo round!

Il vostro attacco Apoteosi non andrà purtroppo a buon fine e questo, per vostra sfortuna, non farà altro che incattivire il vecchio Balder. Non appena lo scontro avrà nuovamente inizio, il nemico inizierà infatti a scagliare contro di voi meteoriti ed addirittura interi palazzi (che potrete evitare reagendo ad appositi QTE), condendo il tutto con i soliti laser di cui abbiamo parlato poco fa.

Al di là di questo non potrete non notare un discreto aumento delle sue capacità di combattimento (maggiore aggressività e agilità, senza contare la potenza) che metterà a dura prova i vostri riflessi. Cercate dunque di sferrare attacchi brevi ma potenti che possano sfiancarlo gradualmente senza però esporvi troppo alle sue potenti mosse. Consumando tutta la sua energia anche questa volta, avrete la possibilità di lanciare un secondo attacco Apoteosi… inutile anche questa volta. Avanti con il terzo round!

Questa volta Balder opterà per un approccio molto più diretto, cercando di colpirvi più da vicino e con molta più potenza. In questo frangente evitare i suoi attacchi potrebbe essere quasi impossibile quindi, vi consigliamo vivamente di ricorrere ad un mega lecca-lecca rosa o giallo (o magari entrambi) limitando così le possibilità di essere feriti; nel caso in cui non ne abbiate nessuno, tutto ciò che vi resta da fare è sfruttare al meglio le schivate e attaccare con molta, moltissima calma, senza voler strafare.

Non appena avrete consumato anche questa terza barra di energia vitale (l’ultima, per fortuna) avrete la possibilità di lanciare un ultimo, particolarissimo attacco; dirigete dunque l’insolito proiettile verso Balder, evitando al contempo i vetri rotti nella traiettoria, fino a farlo arrivare proprio in mezzo ai suoi occhi. Nemico abbattuto… o forse no?

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Davide Persiani

Davide Persiani

Redattore

Davide inizia a lavorare nel campo dell'editoria videoludica all'etą di 16 anni. Dopo qualche anno di gavetta in Spaziogames e Play Media Company, subisce l'irresistibile fascino di Eurogamer.it.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza