Blizzard elimina Real ID dai suoi forum

"Apprezzeremo sempre i vostri suggerimenti".

Dopo una settimana di polemiche agguerrite, Blizzard Entertainment ha posto fine alla controversa idea di forzare gli utenti a usare i loro Real ID nei post sul forum ufficiale.

Questa decisione implica che gli utenti dei forum potranno continuare a postare in modo anonimo.

"Vorrei spendere del tempo per parlare a tutti voi di quel che concerne il nostro desiderio di rendere i forum Blizzard un posto piacevole per i giocatori nel quale discutere di tematiche riguardanti i nostri titoli", scrive il CEO e co-fondatore Mike Morhaime in un post sul forum Blizzard.

"Abbiamo prestato una grande attenzione ai vostri commenti e abbiamo lungamente discusso riguardo le vostre preoccupazioni nell'uso del Real ID sui nostri forum. Il risultato di queste discussioni è che abbiamo deciso di non rendere obbligatorio l'uso dei nomi veri per i post sui forum ufficiali".

La Blizzard aveva in programma l'uso obbligatorio dei Real ID, ovvero dei nomi associati con i propri account Battle.net, per quel che concerne i post. Inevitabilmente una proposta simile è stata accolta con una raffica di proteste proprio all'indomani dell'annuncio ufficiale.

Un impiegato di Blizzard, il cui nick è Bashiok, ha rivelato il suo vero nome sul forum, al secolo Micah Whipple, in seguito ai dibattito. La risposta non è tardata ad arrivare: Whipple si è visto pubblicati sul forum il suo indirizzo, numero di telefono, età, i nomi dei suoi familiari, la sua pagina Facebook e una nutrita lista dei suoi gusti in fatto di musica e cinema. Tutto questo per dimostrare i punti deboli a discapito della privacy che una simile decisione avrebbe introdotto.

"Ci preme sottolineare come ci stia a cuore il miglioramento della qualità dei nostri forum", continua Morhaime. "I nostri sforzi sono guidati al cento per cento dal desiderio di trovare un modo di migliorare l'esperienza di community e di incoraggiare forme di conversazione nuove e costruttive per tutti i nostri utenti. Continueremo a sviluppare le nuove caratteristiche che abbiamo in mente per i nostri forum, quali la possibilità di votare i post per farli salire o scendere in graduatoria, segnalare alcuni post in base al rating, migliorare le funzionalità di ricerca e tanto altro ancora.

"Comunque sia, quando lanceremo i nuovi forum di StarCraft II che includeranno tutte queste caratteristiche, potrete postare usando il nome del vostro personaggio comprensivo del character code, non con il vostro vero nome. L'upgrade dei forum di World of Warcraft con queste novità verrà attuato poco prima dell'arrivo di Cataclysm e, nello stesso modo, non richederà il vostro vero nome".

Mentre i critici del sistema si godono la loro vittoria, Morhaime ci tiene a ricordare che la Blizzard è tutt'ora intenzionata a usare il Real ID all'interno dei suoi giochi e che il sistema continuerà ad evolversi.

"Voglio essere chiaro che i nostri piani riguardanti i forum sono totalmente separati da quelli concernenti la possibilità, opzionale, di usare il Real ID nei giochi. Crediamo fermamente che le funzionalità aggiuntive in dotazione al Real ID, quali la possibilità di chattare fra personaggi che giocano in due reami differenti o addirittura mentre giocano a giochi differenti, renderà Battle.net un posto eccezionale per i nostri giocatori per rimanere connessi agli amici mentre giocano ai titoli Blizzard. Ovviamente sarà lasciata intatta la possibilità di mantenere le relazioni nell'anonimato mentre si comunica con altri personaggi in gioco. Col passare del tempo faremo progredire le funzionalità di Real ID su Battle.net aggiungendo caratteristiche nuove ed entusiasmanti per tutti quelli che decideranno di avvalersi di questa opzione."

"Concludendo voglio sottolineare come la connesione con la nostra community è sempre stata e sempre sarà estremamente importante per tutti noi. Crediamo fermamente che ogni opinione conti, e ci riteniamo molto fortunati di avere una community che ci segue con così tanta passione. Apprezzeremo sempre i vostri suggerimenti che da sempre sono il segreto del successo Blizzard."

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Filippo Facchetti

Filippo Facchetti

Redattore

Filippo Facchetti Ŕ un rispettabile nerd da sempre appassionato di "giochini elettronici". Prima di approdare a Eurogamer scrive per importanti riviste di settore e conduce programmi TV dedicati all'intrattenimento digitale.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Articolo | Total War: Warhammer III - prova

Una tranquilla escursione nel Regno del Caos.

Total War: Rome Remastered - recensione

Un grande classico, un remaster timido.

Articolo | Age of Empires IV - anteprima

Tante nuove notizie sul franchise e sul quarto capitolo della serie.

Total War Warhammer 2 incontra...Henry Cavill

L'interprete di Geralt e Superman Ŕ protagonista dell'ultimo DLC.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza