C’è un piccolo pezzo del mio cuore in DarkStar One. Quando uscì per la prima volta su PC nel 2006, avevo appena acquistato un computer nuovo, e DarkStar One era uno dei primi giochi che comprai per testarne le potenzialità.

Non ne rimasi deluso. Con quelle ambientazioni evocative in piena tradizione sci-fi, DarkStar ha colmato un vuoto nella mia vita di giocatore, portandomi in un mondo di esplorazioni spaziali e guerre galattiche. Ho trascorso ore e ore girovagando tra le sue galassie, come un novello Han Solo in cerca di avventure.

Kalypso ha fatto una buona scelta nel porre fine alla lunga assenza del genere su console, producendo un gioco abbastanza “leggero” ma al tempo stesso complesso e ricco di potenzialità. Il team sembra anche aver svolto un valido lavoro nella conversione, introducendo una grafica a 1080p e un sistema di controllo ripensato per il joypad.

DarkStar One ci mette nei panni di Kayron Jarvis, che nonostante il nome non è un coltivatore di rape, ma un giovane che ha ereditato una nave spaziale dal padre assassinato, e che conta di viaggiare per l’universo in cerca dei colpevoli e ottenere giustizia.

1
Ottimo il restyle grafico con risoluzione a 1080p.

Ad essere onesti, non è che ciò sia poi importante. Data l’esecrabile qualità della narrazione ad opera della voce fuori campo, la cosa migliore da fare è ignorare la progressione della storia. Ciò che conta davvero è che presto su 360 arriverà un vero e proprio action/adventure fatto di combattimenti ed esplorazioni spaziali, che sembra funzionare dannatamente bene.

Quando per la prima volta prenderete il controllo della DarkStar, dovrete ricredervi sui dubbi iniziali circa le capacità di Kayron (che ad un primo sguardo non sembra effettivamente un “tipo sveglio”). Da principio la navicella sembrerà soltanto un bestione goffo e pesante, con armi insignificanti e la resistenza di una bagnarola. Ciò che la rende speciale però è la possibilità di continui e variegati upgrade (trattasi di misteriosi artefatti alieni), che andranno letteralmente a trasformarla in un vero gioiello tecnologico.

Mentre vi avventurate nella galassia espandendo la vostra nave, potrete dedicarvi liberamente a tutta una serie di imprese. Potrete dare la caccia ai pirati spaziali, e ottenere così denaro e beni di vario tipo, oltre ad accrescere la vostra reputazione all’interno della galassia, che andrà a sua volta ad influenzare il modo in cui le comunità della galassia si relazioneranno con voi. Più dimostrerete di essere un esperto cacciatore di taglie, maggiori saranno i compensi per ogni vostro incarico.

Ma ci saranno anche altre attività più pacifiche cui dedicarsi. Potrete ad esempio dedicarvi allo scambio di merci e ricavare da ciò i vostri profitti. Suono noioso? Allora potrete sempre un cargo ed effettuare la scansione per vedere cosa trasporta. Volendo, è possibile seguire il cargo, depredarlo delle merci e poi rivenderle a prezzi ancora più elevati. O meglio ancora, proporvi di scortare tutti a destinazione e attaccare nel momento in cui sono più vulnerabili senza nessuno a difendere il carico. Tutto ciò non solo è possibile, ma sarà sempre a discrezione del giocatore.