Uno sguardo alle texture ultra-HD de L'Ombra di Mordor - articolo

AGGIORNAMENTO: Aggiunto un video di confronto tra la versione PS4 e quella PC con texture ultra.

La versione PC di Shadow of Mordor è dotata di un pacchetto di texture ultra-HD opzionale che richiede una scheda grafica da ben 6GB di memoria per ottenere le prestazioni migliori. È un'opzione che limita l'esperienza massima a una ristrettissima minoranza di giocatori PC. La domanda è: in che misura la grafica è compromessa per tutti gli altri? E come escono le versioni console dal confronto?

Prima di tutto è bene precisare che al momento della stesura di questo articolo già l'accesso al pacchetto di texture richiede una procedura involuta che abbiamo scoperto solo grazie al lavoro del sito tedesco PCHardware.de. Per farlo è necessario raggiungere questo URL di Steam, cliccare sul tasto Launch o Install, e dopo il messaggio di errore cliccare con il tasto destro del mouse su La Terra di Mezzo: L'Ombra di Mordor nella libreria di Steam, dirigersi alla scheda DLC, selezionare il pacchetto di texture HD e forzare un aggiornamento (o verificare l'integrità dei file). In caso di problemi con l'ultima parte, riavviare il client di Steam dovrebbe sistemare le cose. Il pacchetto di texture consiste di 3.7GB. AGGIORNAMENTO: È stato aggiunto un link diretto alla patch: eccolo qui.

Curiosamente l'opzione per le texture ultra è già presente nel gioco, anche senza pacchetto installato, ma in questo caso l'impostazione diventa automaticamente quella 'high'. Le schede video da 6GB sono poche e consistono in edizioni limitate di schede come Radeon HD 7970, R9 290X, GTX 780 e 780 Ti, ma sospettiamo che la maggior parte degli utenti che utilizzeranno queste texture aggiuntive sia in possesso di una Nvidia GTX Titan, esattamente la scheda che abbiamo usato per i nostri confronti.

Senza ulteriori indugi vi presentiamo una selezione di confronti delle scene di apertura del gioco acquisite con texture di livello medium, high e ultra, con le altre impostazioni al massimo possibile. Monolith consiglia una scheda da 6GB per la migliore qualità possibile, e abbiamo scoperto che a risoluzioni 1080p e 2560x1440 vengono sfruttati dai 5.4 ai 5.6GB della GDDR5. Con impostazioni high si scende tra 2.8GB a 3GB, mentre quelle medium sono pensate per la maggior parte delle GPU da gaming sul mercato e occupano 1.8GB di RAM video.

PlayStation 4Ultra TexturesHigh TexturesMedium Textures
Abbiamo appena cominciato a esaminare L'Ombra di Mordor su console, ma questo confronto può darvi un'idea della situazione. PS4 eguaglia in pratica le impostazioni high su PC, che richiedono una scheda video da 3GB per le prestazioni migliori. Salendo a ultra si registra un lieve miglioramento nella qualità, almeno a giudicare dalla qualità delle texture del terreno nell'immagine, che a medium risulta un po' sfocata.
Ultra TexturesHigh TexturesMedium Textures
Uno sguardo alla texture del muro sulla destra dimostra la differenza relativamente piccola tra texture di qualità high e ultra, mentre la perdita di dettaglio si nota a qualità media.
Ultra TexturesHigh TexturesMedium Textures
Le texture del terreno mostrano un calo graduale di qualità da ultra in giù, ma forse il difetto maggiore è che il gioco soffre più che altro della mancanza di opzioni per l'anti-aliasing. La soluzione è il super-sampling, che però si fa sentire sulle prestazioni.
Ultra TexturesHigh TexturesMedium Textures
Questa è un'immagine interessante. La pelliccia del personaggio principale è 'più grande' in maniera significativa solo a impostazioni ultra. Notate anche il pavimento a destra del personaggio: ci sono delle chiare riduzioni della qualità a medium che influenzano anche la deformazione delle texture. Facciamo notare che tutte le impostazioni, fatto salvo per la qualità delle texture, sono identiche.

Ma quanta differenza c'è tra le varie impostazioni della qualità? Sicuramente le texture ultra hanno il loro impatto, è solo che le situazioni in cui lo si nota durante il gameplay saranno probabilmente abbastanza limitate. Shadow of Mordor è un gioco in terza persona, quindi l'inquadratura limita le differenze in molti casi, a meno che ad esempio non ci si appiccichi a un muro. Le impostazioni high, che già richiedono parecchia RAM video, offrono in molti casi lo stesso impatto di quelle ultra.

È alle impostazioni medium che le cose cominciano a farsi notare. Le texture del terreno, in particolare, appaiono molto più sfocate rispetto alle impostazioni superiori, e i dettagli secondari possono apparire molto squadrati. La maggior parte delle schede video da gaming è dotata di 2GB di memoria, sufficiente per le impostazioni medie. Stiamo ancora esaminando le versioni console, ma un confronto iniziale suggerisce che la versione PS4 sia pari a quella PC a impostazioni alte.

Quindi come mai le impostazioni ultra esistono, visto che gli utenti PC che possono usarle senza che il gioco soffra quanto a prestazioni sono così pochi? Ian Highton, editor video di Eurogamer, ha posto questa domanda a Bob Roberts, lead designer del gioco, durante l'EGX.

L'Ombra di Mordor a confronto su PS4 e PC con texture ultra. Le texture su PS4 eguagliano quelle della versione PC con impostazioni high. Mentre altri elementi sono decisamente ridotti in confronto alla versione PC, entrambe le console sono dotate di anti-aliasing post-processing (misteriosamente assente su PC), e l'opzione per il motion blur non sembra funzionare su computer. A breve avremo un confronto completo tra le versioni PS4/Xbox One/PC.

"Per creare un mondo ricco e dettagliato, specialmente i personaggi: abbiamo messo così tanto lavoro nei nemici, nel Nemesis System e in tutto il resto… i nostri artisti stanno realizzando delle cose di una fedeltà altissima”, è stata la risposta.

"Lavorano su PC mostruosi realizzando materiale della miglior qualità possibile, poi troviamo il modo di ottimizzarlo e farlo stare su next-gen e PC a impostazioni alte. Ovviamente c'è un confine oltre il quale i nostri PC di sviluppo fanno girare le cose senza problemi, ma perché non dare alle persone la possibilità di farlo? Renderle disponibili ha senso, le abbiamo e abbiamo fatto così per rendere il gioco il più bello possibile. Già che ci siamo potreste farlo anche voi, giusto?”.

Una cosa che dovremmo sottolineare è che far girare artwork di capacità alta su schede video non molto prestanti è perfettamente possibile. Si soffre però dell'architettura di memoria divisa del PC. Su Xbox One e PS4 la memoria disponibile è unificata e l'accesso a qualsiasi cosa è istantaneo. Su PC la memoria è tipicamente divisa tra DDR3 di sistema e GDDR5 della scheda video. Utilizzare impostazioni high o ultra su una scheda da 2GB provoca il passaggio da un pool di memoria all'altro, causando scatti. L'Ombra di Mordor è però dotato di un limite opzionale a 30fps, e con una GTX 760 da 2GB siamo riusciti a far girare il gioco a impostazioni ultra con texture high quasi sempre a 30fps, con scatti solo minori. In breve, chi ha una scheda da 2GB può fare come noi, ma deve limitare il frame-rate agli stessi valori delle console, e le texture ultra non sono andate d'accordo con la scheda neanche a 30fps.

Dalla nostra prospettiva ci sono due modi di guardare a questa modalità opzionale assetata di memoria. Da un lato è un bene che gli sviluppatori mettano a disposizione degli utenti tutti gli elementi creati, ed è interessante constatare come questi ultimi vengano già creati a livelli qualitativi superiori agli standard PS4/Xbox One. Dall'altro, la mera esistenza di questo pacchetto di texture fa sorgere la preoccupazione che perfino GPU tecnologicamente avanzate come GTX 970 e GTX 980 possano essere già obsolete, anche se secondo i nostri test iniziali l'impatto sull'esperienza non è un problema.

A preoccupare di più sono i compromessi fatti per adattarsi alle schede video da 2GB. Il gioco è comunque bello, ma in certe aree le console sono una spanna sopra a meno che non si utilizzi il limitatore del frame-rate. Abbiamo assistito allo stesso scenario con Titanfall: il debutto di Respawn richiedeva una scheda video da 3GB per eguagliare la qualità delle texture vista nella versione Xbox One del gioco. Alla luce di questo, i recenti sconti sulla Radeon R9 280 da 3GB iniziano a sembrare allettanti, specialmente se si considera che la R9 285 è dotata di soli 2GB di RAM nella sua configurazione standard.

Abbiamo appena ricevuto le versioni console del gioco: aspettatevi più avanti nella settimana un'analisi comparativa tra le versioni PS4/Xbox One/PC.

Vai ai commenti (41)

Riguardo l'autore

Richard Leadbetter

Richard Leadbetter

Technology Editor, Digital Foundry

Rich has been a games journalist since the days of 16-bit and specialises in technical analysis. He's commonly known around Eurogamer as the Blacksmith of the Future.

Contenuti correlati o recenti

ArticoloGli inquietanti corridoi dei videogiochi - editoriale

Perché proviamo tanta ansia nei meandri di un corridoio di un videogioco? Il motivo è più complesso di quanto vi sareste aspettati.

Untitled Goose Game - recensione

Semplicemente, un'oca che decide di rovinare le giornate di un po' di persone a caso.

Razer Viper - recensione

Razer pensa ai mancini, e non solo.

FIFA 20 Ultimate Team (FUT 20) Web App disponibile: come accedere e sbloccare il mercato

AGGIORNAMENTO DELLE 19:00: La Web App è finalmente disponibile!

Articoli correlati...

Commenti (41)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza