AMD Radeon R9 Fury - recensione

Una valida alternativa alla GTX 980?

AMD aveva promesso che la Radeon R9 Fury X sarebbe stata la GPU a chip singolo più veloce sul mercato, ma non ha mantenuto le aspettative. Una soluzione di raffreddamento intrigante, dimensioni ridotte e memoria allo stato dell'arte conferiscono alla Fury X delle proprietà uniche, ma Nvidia surclassa AMD nel campo delle prestazioni con la sua GeForce GTX 980 Ti. La nuova R9 Fury, raffreddata ad aria (la versione non-X, se preferite), è comunque una proposta interessante: è inevitabilmente più lenta, ma visto il prezzo inferiore non ha un'alternativa diretta di Nvidia. AMD propone la scheda come una scheda più costosa ma anche più veloce della GTX 980. Ovviamente la realtà è un po' più complessa, ma la strategia è valida: AMD vuole ritagliarsi una nuova nicchia da dominare con la Fury.

In essenza la R9 Fury è esattamente una versione ridotta della Fury X. A livello architetturale, il design si basa sullo stesso chip Fiji, ma con il 12,5% di shader in meno: gli stream processors diventano 3584 da 4096, e la velocità di clock cala dai 1050MHz della Fury X ai 1000MHz della nuova scheda. Le texture mapping unit scendono da 256 a 224, ma per il resto questo Fiji Pro è uguale al Fiji XT della Fury X.

In termini puramente fisici, la nuova Fury è una proposta interamente differente. La PCB da 7.5” della Fury X viene rimpiazzato da una scheda a dimensioni piene dotata di una dissipazione di qualità. Il processore Fiji è grande, e anche se non è quello che consuma di più o emana più calore nella line-up di AMD (lo scettro di questa categoria va all'Hawaii overclockato della Radeon R9 390X), è chiaro che il produttore abbia voluto assicurarsi che il chip Fiji venisse raffreddato a dovere. L'alternativa al raffreddamento ad acqua (dissipatori di primo livello di Sapphire e ASUS) è efficace e scongiura il rischio di surriscaldamento verificatosi con Hawaii. Nei nostri test non abbiamo mai visto la Fury deviare dalla sua velocità di clock boost di 1000MHz, quindi non c'è thermal throttling e il dissipatore DirectCU 3 di ASUS è molto silenzioso anche a pieno sforzo (e non abbiamo rilevato neanche il classico 'coil whine').

Come la sua sorella maggiore, la R9 Fury richiede due attacchi a 8-pin, ma le uscite video sono migliori rispetto alla Fury X: come nell'altra scheda sono presenti 3 DisplayPort e una HDMI, ma stavolta abbiamo anche una DVI dual-link. La maggior parte dei monitor di oggi è dotata di tutti questi tipi di ingressi, per cui perdere la DVI sulla Fury X non è un grosso problema, ma è sempre bello avere a disposizione più opzioni.

Passando alle prestazioni, abbiamo confrontato la nuova scheda con GTX 980 e Fury X sul gameplay di Crysis 3 per giocare a 1440p e impostazioni massime mantenendoci il più vicini possibile ai 60fps. Il gioco di Crytek in precedenza era il miglior stress test disponibile per l'hardware da gioco PC, ma oggi la sua funzione è cambiata ed è più un indicatore di come dovrebbe operare un gioco ben scalabile e ottimizzato.

In generale, crediamo che la migliore esperienza di gameplay su PC dipenda dal sincronizzare risoluzione e frame-rate alle specifiche del monitor, anche se 50-60fps variabili forniscono comunque risultati superlativi su monitor G-Sync o FreeSync. La R9 Fury è indicata come una scheda per giocare a 4K (e come dimostrato in precedenza è possibile ottenere buoni risultati a questa risoluzione con alcuni titoli), ma tenendo presente che neanche la Fury X riesce a raggiungere i 60fps anche con impostazioni graficeh ritoccate, abbiamo optato per i 1440p nel test iniziale.

Questa scelta ha dato i suoi generosi frutti. La Fury X fa un buon lavoro nel sostenere l'azione a livelli estremi, ma almeno in questo titolo la Fury è sensibilmente più lenta. La buona notizia dalla prospettiva di AMD è che il salto in avanti prestazionale rispetto alla GTX 980 è comunque corposo: la Fury si colloca tra la Fury X e la GTX 980 nelle sequenze analoghe. La domanda è: questo livello superiore di prestazioni rispetto alla rivale Nvidia si estenderà anche ad altri titoli?

Nel confronto sul gameplay di Crysis 3, l'idea è di sincronizzare risoluzione e frequenza d'aggiornamento: in questo caso puntiamo a 2560x1440 e 60Hz con impostazioni grafiche high. Purtroppo solo la Fury X si rivela convincente con questi parametri.

Crysis 3 1440p - Gameplay con V-Sync R9 Fury R9 Fury X GTX 980
Frame-Rate minimo 36.0fps 40.0fps 31.0fps
Fotogrammi perduti (su un totale di 18650) 2084 (11.17%) 1141 (6.12%) 3852 (20.66%)

Cominciamo dando un'occhiata alle prestazioni della Fury a risoluzione 4K. Titoli impegnativi come Crysis 3 sono ancora ben lontani da mantenere i 60fps anche con impostazioni grafiche ridimensionate, ma altri giochi non sono così esigenti e la nuova fascia di GPU 'uber' si comporta molto bene a patto di non esagerare con le impostazioni ultra o di utilizzare l'anti-aliasing multi-sampling. Qui la Fury un vantaggio fa registrare un vantaggio convincente sulla GTX 980, e tramite overclocking riesce a eguagliare la Fury X in sette degli otto titoli da noi provati.

Nei confronti che contano, la R9 Fury è più veloce di un totale del 18% rispetto alla GTX 980 a 4K, con titoli favorevoli ad AMD come Ryse e L'ombra di Mordor più veloci del 20-30%. Abbiamo anche incluso dei dati in nostro possesso di una GTX 980 overclockata di fabbrica (il modello Gaming 4G di MSI). Mancano i benchmark di The Witcher 3, ma non importa: il fatto è che la GTX 980 non scala bene verso i 4K. Anche il confronto con la Fury X è avvincente: la Fury è più economica, ma offre il 93% delle prestazioni e tramite l'overclocking raggiunge la parità con l'ammiraglia: solo nel reboot del 2013 di Tomb Raider viene a galla un piccolo deficit prestazionale. Ciò suggerisce che molti titoli beneficiano di velocità di clock più alte e che forse i benefici di un numero superiore di stream processor sono minimi.

L'Ultra HD è l'area in cui le schede Fiji come Fury e Fury X danno il meglio, ma mantenere stabile il frame-rate di alcuni giochi può essere difficile, e ciò non sorprende. Non dimentichiamo che il pixel count è l'equivalente di quattro schermi a 1080p gestiti da una sola scheda grafica. Secondo il sondaggio di Steam sull'hardware, il 4K è utilizzato a malapena dai giocatori, quindi la R9 Fury deve dimostrarsi flessibile per prendere piede sul mercato, e deve battere in maniera convincente la concorrenza a risoluzione 1440p o meno.

La Fury raffreddata ad aria dà il suo meglio a 3840x2160 (risoluzione 4K), proprio come il suo equivalente raffreddato a liquido. L'overclocking ci porta a prestazioni quasi identiche a quelle della versione superiore nella maggior parte dei nostri titoli di prova.

3840x2160 (4K) R9 390X GTX 980 MSI GTX 980 Titan X GTX 980 Ti R9 Fury X R9 Fury R9 Fury (OC)
The Witcher 3, High, HairWorks Off, AA Custom 29.1 27.7 N/A 37.5 36.9 36.2 33.1 35.5
Battlefield 4, High, AA post-process 44.5 46.8 47.0 61.3 61.0 51.0 47.7 51.0
Crysis 3, High, SMAA 40.2 39.0 39.4 52.4 52.5 49.2 45.6 48.9
Assassin's Creed Unity, Very High, FXAA 22.7 21.8 22.2 27.4 26.5 25.3 23.0 25.0
Far Cry 4, Very High, SMAA 44.4 36.1 36.9 46.7 47.1 50.5 47.3 50.9
Ryse: Son of Rome, Normal, SMAA 37.8 31.5 31.8 42.2 41.7 44.0 40.9 43.6
Shadow of Mordor, High, Texture High, FXAA 50.1 42.4 42.1 54.8 54.8 55.5 51.6 55.4
Tomb Raider, Ultra, FXAA 51.4 47.1 36.9 64.6 61.3 63.9 55.5 60.0

A 2560x1440, la R9 Fury è ugualmente interessante. La scheda è veloce di un totale dell'8,55 rispetto alla GTX 980 reference, ma la portata del miglioramento varia drammaticamente da gioco a gioco, dal singolo punto percentuale (!) in Assassin's Creed Unity all'impressionante 19,7% di Ryse: Son of Rome. La GTX 980 overclockata di fabbrica da MSI limita il divario: la scheda risulta più veloce in Battlefield 4 e AC Unity, e più lenta di appena l'1% in Tomb Raider. Purtroppo non abbiamo benchmark di The Witcher 3, ma l'overclock di fabbrica dovrebbe rimettere la scheda in corsa anche in quel caso.

Concorrenza aggiuntiva per la Fury arriva in realtà dalla stessa AMD con la Radeon R9 390X: i nostri benchmark derivano dalla versione leggermente overclockata di MSI che abbiamo recensito in precedenza. La Fury è più veloce del 12% su The Witcher 3 e dell'11% su Crysis 3, ma negli altri titoli il margine è più limitato, e la media sugli otto giochi da noi provati è del 7%. Sono dati da tenere in considerazione, visto che la 390X costa di meno e monta il doppio della memoria.

Ciò mette la R9 Fury in una situazione difficile: la scheda perde un po' della sua competitività a 1440p, e c'è la sensazione che non ci sia sufficiente potenza per far girare tutti i giochi a frame-rate alti a 4K. La GTX 980 è molto più efficiente a livello energetico e facile da raffreddare, mentre i risultati della R9 390X sono probabilmente scomodi per la stessa AMD vista la differenza di prezzo e di RAM tra le due schede. Un aspetto positivo è che la Fury raffreddata ad aria riesce a competere con la sua sorella maggiore, offrendo il 92% delle prestazioni della Fury X e riuscendo a colmare quasi sempre il divario tramite overclocking.

A 1440p, la Fury è più veloce edlla GTX 980 reference, ma in alcuni titoli la differenza è talmente poco marcata che una 980 overclockata può tornare in testa. La R9 390X, però, non è più lenta di molto, e oltre a essere più economica monta il doppio della RAM.

2560x1440 (1440p) R9 390X GTX 980 MSI GTX 980 Titan X GTX 980 Ti R9 Fury X R9 Fury R9 Fury (OC)
The Witcher 3, Ultra, HairWorks Off, AA Custom 43.5 47.5 N/A 63.3 61.7 52.4 48.8 51.7
Battlefield 4, Ultra, 4x MSAA 54.5 57.0 59.6 76.1 75.0 62.2 58.2 62.2
Crysis 3, Very High, SMAA 52.3 50.0 53.7 68.0 66.2 63.4 58.0 61.9
Assassin's Creed Unity, Ultra High, FXAA 38.4 39.7 41.1 49.6 48.3 45.8 40.1 42.7
Far Cry 4, Ultra, SMAA 69.0 61.3 65.6 77.0 75.4 78.9 73.4 78.7
Ryse: Son of Rome, High, SMAA 62.2 54.1 57.9 72.8 71.2 71.4 64.8 68.4
Shadow of Mordor, Ultra, Texture High, FXAA 74.4 66.0 68.9 87.2 87.2 82.5 77.7 82.8
Tomb Raider, Ultimate, FXAA 75.6 76.7 81.0 101.9 99.2 91.6 81.8 85.9

Ultimi, ma non in ordine d'importanza, i nostri test a 1080p. La R9 Fury non è progettata per questa risoluzione relativamente bassa, ma non lo è neanche la GTX 980 Ti, che però risulta più veloce del 20-25% a seconda del modello preso in considerazione. Il Full HD resta la risoluzione più popolare per il gaming secondo il sondaggio sull'hardware di Steam, e crediamo che ignorarlo (come hanno fatto molte recensioni) non serva gli interessi dei potenziali acquirenti. Monitor ad alta frequenza d'aggiornamento e 3D steroscopico sono due buone applicazioni per una GPU di fascia alta a 1080p, quindi i dati sono utili.

Anche la GTX 980 reference si rivela molto competitiva nel confronto con la R9 Fury, al punto che The Witcher 3 e Assassin's Creed Unity sono più veloci dell'8% sulla scheda più economica e meno potente. Ryse e L'Ombra di Mordor, da sempre favorevoli ad AMD, salvano la faccia (rivelandosi più veloci rispettivamente dell'11% e 12% rispetto alla GTX 980), ma la metà dei titoli provati risulta migliore a risoluzione full HD sulla scheda di Nvidia, per di più a velocità di clock di base. Per quanto riguarda la R9 390X, solo The Witcher 3 e Crysis 3 risultano più veloci rispettivamente del 9% e dell'11% sulla Fury, mentre negli altri casi le due schede AMD viaggiano quasi alla pari.

Secondo alcune teorie, il driver DX11 più lento di AMD è la causa delle scarse prestazioni a risoluzioni inferiori. Se fosse così, Fury e Fury X dovrebbero però viaggiare sugli stessi valori a 1080p e 1440p, perché il collo di bottiglia sarebbe la CPU e non più la GPU. Questo però non accade: la scheda di fascia più alta è ancora più veloce, e ancora una volta l'overclock porta le due in parità. Curiosamente, abbiamo scoperto che Far Cry 4 è più veloce sulla Fury che sulla Fury X, e anche in maniera significativa. Dobbiamo supporre che vi sia stato un errore di qualche tipo nei nostri test, o un'ottimizzazione nei driver 15.7 rispetto ai 15.15 con cui abbiamo provato la Fury X. Il risultato è strano, ma abbiamo ri-eseguito i benchmark a 1080p e confermato gli stessi risultati, sullo stesso PC usato per provare la nuova Fury. Purtroppo non abbiamo potuto testare nuovamente la Fury X, perché abbiamo dovuto restituire la nostra unità a causa del numero limitato di campioni per la stampa disponibili nel Regno Unito.

A 1080p, la R9 Fury viene superata in molti giochi dalla GTX 980, e la R9 390X le si avvicina pericolosamente. Il gioco a risoluzione full HD non è decisamente terreno favorevole alla scheda..

1920x1080 (1080p) R9 390X GTX 980 MSI GTX 980 Titan X GTX 980 Ti R9 Fury X R9 Fury R9 Fury (OC)
The Witcher 3, Ultra, HairWorks Off, AA Custom 57.4 65.8 N/A 84.4 82.6 67.1 62.8 66.5
Battlefield 4, Ultra, 4x MSAA 78.3 86.5 89.6 112.4 109.9 86.9 81.3 87.0
Crysis 3, Very High, SMAA 80.1 81.5 85.9 105.2 104.0 94.3 88.5 93.7
Assassin's Creed Unity, Ultra High, FXAA 56.0 62.4 62.6 74.7 74.4 62.8 57.3 61.2
Far Cry 4, Ultra, SMAA 82.4 87.4 92.0 101.4 101.2 75.7 81.5 80.6
Ryse: Son of Rome, High, SMAA 81.8 75.8 80.4 99.2 97.8 85.1 84.1 85.1
Shadow of Mordor, Ultra, Texture High, FXAA 101.9 91.7 95.9 119.0 118.5 110.2 102.7 110.0
Tomb Raider, Ultimate, FXAA 107.1 118.2 123.8 150.1 150.3 127.4 114.1 122.4

Abbiamo completato i nostri test esaminando i consumi della R9 Fury e delle sue principali rivali: Fury X, GTX 980 e GTX 980 Ti. Per farlo siamo tornati al gameplay di Crysis 3, alla fine del livello Welcome to the Jungle, quando il napalm incendia l'area e la combinazione di scenario molto dettagliato e generose quantità di trasparenze alpha hanno provocato un netto aumento dell'assorbimento energetico di tutte le GPU che abbiamo provato. La sequenza è buona anche per provare la stabilità dell'overclocking.

I risultati non sorprendono: a velocità stock, la R9 Fury è più lenta di 50MHz rispetto alla Fury X, quindi il consumo è leggermente inferiore. Con l'overclock, il chip Fiji gira leggermente più veloce rispetto alla sua versione superiore, e il consumo aumenta di conseguenza. Nvidia mantiene ancora il primato dell'efficienza energetica: la GTX 980 consuma oltre 100W in meno della R9 Fury, e la più potente GTX 980 Ti assorbe comunque meno energia dei prodotti basati su Fiji. Tenendo comunque presente il grosso margine di vantaggio di Nvidia, il fatto che Fury e Fury X assorbano circa solo 30W in più dell'equivalente GTX 980 Ti con prestazioni paragonabili, dimostra come AMD stia recuperando terreno in quest'importante settore.

La migliore efficienza energetica è ovviamente un bene per il pianeta (siamo onesti, difficilmente noterete la differenza in bolletta a meno che non passiate moltissime ore a giocare), ma la cosa ha applicazioni più pratiche in termini di una generazione di calore ridotta. In generale, più le temperature a cui opera il PC sono basse, meglio è. Un buon flusso d'aria nel case è d'obbligo, ma ovviamente la situazione migliora se i componenti producono meno calore.

crysis
Quest'area di Crysis 3 è caratterizzata da geometrie complesse e pesanti trasparenze alpha che causano un picco elevatissimo nei consumi. Correte in giro e fate saltare in aria qualcosa per verificare la stabilità del vostro overclocking.
R9 Fury R9 Fury (OC) R9 Fury X GTX 980 GTX 980 Ti
Assorbimento massimo 392W 404W 407W 281W 375W

AMD Radeon R9 Fury: il verdetto del Digital Foundry

Se siete in cerca della GPU a singolo chip più economica che possa far girare bene una discreta serie di giochi a 4K, la Radeon R9 Fury è un acquisto di qualità. La scheda non è lontana dagli standard della sua sorella maggiore e può essere overclockata in molti titoli. Proprio come la Fury X, la scheda rende però di meno a risoluzioni inferiori. Questa non è una GPU pensata per i 1080p, che però restano la risoluzione da gioco più popolare del momento… ed entrambe le Fury non soddisfano in confronto alla alternativa di Nvidia. A 1440p, la Fury è generalmente più veloce della GTX 980, ma la scheda Nvidia è vicina in alcuni titoli, forse troppo. La R9 390X che abbiamo provato in precedenza, poi, non è molto più lenta della nuova Fury a 1440p, inoltre è più economica e monta 8GB di RAM.

Negli Stati Uniti i prezzi sono chiari: la GTX 980 costa $500, la R9 Fury $550. Il 10% di denaro in più vale prestazioni competitive a 1440p e un sostanziale incremento nei frame-rate nel gameplay a 4K. Con un prezzo inferiore, la GTX 980 diventa molto più attraente viste le prestazioni superiori a 1080p, decenti a 1440p e l'invidiabile capacità di overclocking. Anche versioni overclockate di fabbrica, come il modello MSI Gaming 4G, hanno vari punti di forza rispetto alla Fury. I prezzi di lancio sono sempre abbastanza confusi: le forze del mercato tendono ad assestare le cose prima o poi, ma nel frattempo la nostra sensazione a pelle è che la Fury possa essere un po' troppo costosa per noi ma non per gli utenti americani.

La R9 Fury è decisamente un prodotto interessante, ma che forse non altera l'equilibrio delle cose. Ci piace il fatto che AMD sia riuscita a scavarsi una nicchia per la versione ridotta del Fiji: è una mossa astuta, e in questo caso la sua forza sta nel trovare un prezzo a cui Nvidia non possa offrire alternative. Per il futuro, la Fury Nano dovrà sfruttare al meglio i vantaggi della tecnologia HBM, e l'idea di una GPU di punta dalle dimensioni ridotte è allettante. Tutto ciò è molto eccitante per noi: delle nuove applicazioni pratiche per una tecnologia all'avanguardia sono sempre attraenti, forse anche di più di una corsa agli armamenti interamente volta a ottenere qualche fps in più.

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (3)

Riguardo l'autore

Richard Leadbetter

Richard Leadbetter

Technology Editor, Digital Foundry

Rich has been a games journalist since the days of 16-bit and specialises in technical analysis. He's commonly known around Eurogamer as the Blacksmith of the Future.

Contenuti correlati o recenti

eFootball PES 2021 perde le licenze di Inter e Milan

La Serie A del gioco perde altri due club.

Test Drive Unlimited Solar Crown annunciato durante il Nacon Connect

Unirà la fisica moderna alla libertà di progresso e alla competizione.

Articoli correlati...

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza