Intel Skylake: Core i3 6100 - recensione

La migliore CPU per giocare spendendo poco?

Da quando i performanti i5 e i7 dominano il settore dei videogiochi su PC, la linea i3 è spesso messa da parte. La realtà è che in molti giochi, i processori dual-core quadn-thread di Intel sono comunque capaci di restituire prestazioni notevoli, anche se parliamo degli ultimi titoli arrivati sul mercato. Nel corso dell'anno scorso, il nostro Core i3 4130 ci ha affiancati nella nostra guida alla creazione di un pc gaming economico , ma l'arrivo del suo successore (lo Skylake di nuova generazione) porta con sé parecchi vantaggi. I prezzi sono ancora un po' alti, ma alla prova di gameplay e benchmark i risultati sono affascinanti, e c'è pure un discreto potenziale di overclocking.

Abbiamo già recensito i processori Skylake pensati per i giocatori più esigenti, Core i5 6600K e il Core i7 6700K, trovando entrambi al top delle rispettive categorie grazie a potenziamenti capaci di far risaltare le novità in scenari che mettevano sotto sforzo la CPU. Si tratta di upgrade che derivano da diversi fattori, tra i quali segnaliamo su tutti il passaggio da memorie di tipo DDr3 alle DDR4, con ampiezze di banda maggiore. Una novità che forse ha un impatto ancora maggiore sui due core della linea Skylake i3.

Dobbiamo anche segnalare che gli i3 portano con sé anche altri miglioramenti d'architettura mutuati dai quad-core, compresa una maggiore ampiezza di banda PCI Express pensata per favorire l'immagazzinamento più rapido ed efficiente dei dati. In realtà sappiamo che gli i3 potrebbero finire su schede madri non particolarmente performanti, ma il consiglio è di pensare ad un aggiornamento anche di questa componente col passaggio ai nuovi processori.

Sfortunatamente non tutti i miglioramenti dell'architettura Skylake sono evidenti con i Core i3. I quad-core permettono di gestire l'overclock con estrema precisione anche sulle frequenze base, cosa che con lo Skylake i3 non è possibile fare. Siamo riusciti a guadagnare solo 77MHz prima che il chip smettesse di funzionare. Non è un dramma comunque, e anzi un overclock più scalabile potrebbe quasi dare fastidio agli i5, e allora capiamo la mossa di Intel. Insomma, l'overclock è possibile, ma serve più che altro per raggiungere le maggiori velocità della DDR4.

Cominciamo a dare un'occhiata veloce ad alcuni benchmark, nei quali confrontiamo il nuovo i3 con uno dei suoi predecessori basati su architettura Haswell, il nostro caro vecchio Core i3 4130, e il chip di AMD FX-6300. Per avere un quadro completo abbiamo inserito anche i dati dei test sui quad-core Skylake, e i risultati sono illuminanti.

Prima di tutto vediamo che il Core i3 4130 ha un deficit nella velocità di clock rispetto al nuovo i3 6100, visto che gira a 3.4GHz contro i 3.7GHz dello Skylake. Per quanto volessimo un confronto sullo stesso livello, semplicemente non è stato possibile. Il nuovo chip ha prestazioni tra il 17 e il 26 percento migliori: avrà anche solo due core e quattro thread, ma le sue performance di multithreading sono notevoli. 3DMark physics è più veloce del six-core FX-6300, i CineBench sono leggermente più lenti, e solo il x264 vede il chip di AMD vincere sulla concorrenza.

In effetti anche il confronto col FX-8350 e il Core i5 2500K è molto promettente, soprattutto sul fronte del test 3D Mark, che è poi quello più vicino alle richieste di un videogioco. In generale possiamo dire che è una partenza solida per un processore economico.

i7 6700K i5 6600K i5 3570K i5 2500K FX-8350 FX-6300 i3-4130 i3-6100
CineBench 15 Single Thread 171 158 131 129 98 94 131 156
CineBench 15 Multi Thread 867 618 505 492 640 406 334 391
CineBench 11.5 Single Thread 2.05 1.81 1.56 1.48 1.11 1.05 1.50 1.78
CineBench 11.5 Multi-Thread 10.12 6.96 5.97 5.78 6.74 4.47 3.65 4.41
x264 Video Encoding 20.45 15.03 11.98 10.98 14.97 10.13 7.58 9.23
3DMark Physics 13636 8718 6901 6712 7520 5657 5075 6395

Abbiamo deciso di mettere alla prova il nuovo Core i3 alla stessa maniera delle altre volte, eliminando i colli di bottiglia dovuti alla GPU con una Titan X overclockata e giocando a 1080p, ma con i settaggi dei giochi al massimo possibile (con l'eccezione del multi-sampling anti-aliasing). Il ruolo della CPU è di far girare bene il gioco e preparare le istruzioni per la GPU, e dei settaggi inferiori non darebbero il pieno carico al processore.

Per completezza abbiamo messo alla prova l'i3 6100 due volte, prima sfruttando tutti i 2666MHz della nostra DDR4, e poi abbassando la frequenza a 2133MHz per farla andare d'accordo con le restrizioni che si trovano sulle schede madri più comuni nei pc budget (e cioè H170, B150 e H110). I risultati sono affascinanti: quando il carico di lavoro è sulla CPU, l'i3 6100 è generalmente più veloce con la RAM al massimo del suo potenziale. Abbiamo insomma preparato il test cercando di tenere fuori la GPU dai giochi, ma è evidente che non c'è solo lei a interferire sulle prestazioni della CPU.

Nel primo set di benchmarks abbiamo confrontato i due giri del nuovo i3 con gli Skylake i5 e i7 per capire come i chip della fascia più bassa si comportassero con quelle più blasonate. Vale la pena di guardarsi il video per avere il contesto preciso e non solo le medie, che potrebbero essere svianti. Il risultato generale è che l'i3 6100 si piazza circa all'80% delle prestazioni del 6700k e all'86% del 6600K: non male per un entry level. Se si può anche dire che l'i5 offra un'esperienza non troppo lontana da quella garantita da un i7, lo stesso on vale per l'i3. Basta giocare a Crysis 3, Ryse, Project Cars o GTA 5 per vedere notevolissime differenze, e i nostri benchmark offrono solo un dato estemporaneo che non per forza è rappresenta l'esperienza di un gioco completo.

Il nuovo Skylake Core i3 sfida i suoi fratelloni i5 e i7, con RAM a 2133MHz e 2666MHz. Sì, con RAM più veloce e una scheda madre Z170 le prestazioni dell'i3 migliorano.

1920x1080/Titan X OC (Avg FPS) Core i7 6700K (2666MHz DDR4) Core i5 6600K (2666MHz DDR4) Core i3 6100 (2666MHz DDR4) Core i3 6100 (2133MHz DDR4)
The Witcher 3, Ultra, HairWorks Off, Custom AA 99.8 95.7 72.3 64.8
Assassin's Creed Unity, Ultra High, FXAA 87.1 86.8 79.4 74.3
Battlefield 4, Ultra, 4x MSAA 130.2 127.8 103.1 97.8
Crysis 3, Very High, SMAA 119.5 109.4 100.2 99.5
COD Advanced Warfare, Extra, FSMAA 203.6 192.0 159.2 149.4
Grand Theft Auto 5, Ultra, no MSAA 81.7 70.2 54.7 49.5
Far Cry 4, Ultra, SMAA 115.4 89.9 79.7 71.7
Shadow of Mordor, Ultra, High Textures, FXAA 137.3 132.7 134.6 132.6
Ryse, High, SMAA 116.1 112.9 103.2 58.5

I due Core-i3 sono probabilmente i più interessanti da paragonare nella tabella qua sopra, considerata la differenza causata dal cambio di frequenza della RAM. Quello che vedete scritto con Ryse non è un errore, è vero che a frequenze minori le prestazioni crollano, e la RAM più veloce regala un miglioramento dell'11% con Far Cry 4 e GTA 5. Ancora una volta sottolineiamo che si tratta di medie, e che in specifici momenti durante il gameplay si toccano punte ben più alte. Gli Skylake sono pensati per funzionare con RAM a 2133MHz comunque, visto che è la frequenza massima supportata dalle schede madri più economiche, e solo la serie Z170 riesce a migliorare le situazioni sfruttando la memoria più veloce. Detta semplicemente, il controller della memoria di uno Skylake non si satura una volta raggiunti i 2133MHz, e le prestazioni crollano in situazioni che mettono il carico sulla CPU.

Non possiamo però tacere del fatto che ci sono vari colli di bottiglia in ogni scenario, e di solito è la GPU ad andare in difficoltà per prima. Noi abbiamo aggirato il problema utilizzando una scheda video molto potente e quindi spostando artificialmente la CPU in prima posizione, evidenziando gli effetti di un memoria più lenta. La vera domanda è allora relativa all'effettiva attinenza alla realtà di questi test, visto che la maggior parte dei setup economici non ha una scheda particolarmente performante. Possiamo rispondere semplicemente a questo dubbio con questa singola immagine. Vedete Crysis 3 sull'i3 e una GTX 950 a livelli di dettaglio alti, e sia la CPU che la memoria vengono sfruttate al massimo con cali di frame-rate di 6 fotogrammi e un fastidioso stuttering. Segnaliamo che questa stessa scena gira a quasi 60fps con un Core i7 4790K, a riprova del fatto che le buone prestazioni del piccolo i3 non sono comunque abbastanza in alcune situazioni.

Per farla breve, il Core i3 6100 è un buon processore e molto probabilmente il migliore nella sua fascia di prezzo, ma se state cercando qualcosa che regga l'incedere del tempo allora vi consigliamo di pensare ad una scheda madre della serie Z170, anche spendendo qualcosa in più. Qualcuno dice che alcune schede della serie H170 supportano l'overclocking della memoria in via non ufficiale, ma non ne abbiamo le prove. Oltre a queste due componenti c'è la RAM ad almeno 2133MHz, ma meglio se a 2666MHz, che dovreste trovare ad un prezzo ragionevole.

Non sono solo i chip Skylake a beneficiare della RAM più veloce, anche gli Haswell i3 godono del vantaggio. Qui vedete Skylake vs Haswell, con qualche benchmark anche per l'AMD FX-6300.

1920x1080/Titan X OC (Avg FPS) Core i3 6100 (2666MHz DDR4) Core i3 6100 (2133MHz DDR4) Core i3 4130 (2133MHz DDR3) Core i3 4130 (1600MHz DDR3) FX-6300 (1600MHz DDR3)
The Witcher 3, Ultra, HairWorks Off, Custom AA 72.3 64.8 56.8 52.9 64.2
Assassin's Creed Unity, Ultra High, FXAA 79.4 74.3 68.8 65.3 67.2
Battlefield 4, Ultra, 4x MSAA 103.1 97.8 84.6 79.3 87.0
Crysis 3, Very High, SMAA 100.2 99.5 67.6 57.9 54.8
COD Advanced Warfare, Extra, FSMAA 159.2 149.4 132.1 128.0 131.7
Grand Theft Auto 5, Ultra, no MSAA 54.7 49.5 43.2 40.3 39.5
Far Cry 4, Ultra, SMAA 79.7 71.7 62.1 61.5 60.8
Shadow of Mordor, Ultra, High Textures, FXAA 134.6 132.6 125.8 122.8 97.4
Ryse, High, SMAA 103.2 58.5 88.7 53.4 38.3

La tabella qua sopra ci mostra il confronto tra lo Skylake i3 e altri processori nella fascia budget. Lo mettiamo contro il Core i3 4130 principalmente, il suo predecessore del lancio di Haswell, che però gira a 300MHz in meno rispetto al Core i3 4170 (che purtroppo non avevamo a disposizione). Per rendere le cose più bilanciate allora giramo con RAM più veloce sulla vecchia Z97 oltre alla solita memoria a 1600MHz. Trovate anche l'AMD FX-6300, anche se potevamo metterlo alla prova solo con RAM a 1600MHz visto che la nostra Gigabyte AM3+ si rifiutava di sfruttare i 2400MHz degli altri banchi testati.

I risultati ci mostrano che anche gli Haswell beneficiano della RAM più veloce. Ryse è ancora una volta il titolo dove si vede di più questa differenza, anche se non è che sia al top pure con la memoria aggiornata. Potrebbe essere una questione di limiti alla cache del CryEngine visto che abbiamo incontrato problemi simili anche con il Core i5 2500K.

Ribadiamo ancora una volta che le frequenze di clock non sono le medesime, ma vediamo miglioramenti di 20 punti percentuali con lo Skylake qui, e addirittura (a parte col CryEngine) il Core i3 6100 con RAM a 2666MHz DDR4 è alla pari o persino migliore del vecchio Core i5 2500K con la DDR3 a 1333MHz (entrambi i sistemi montano una GTX 970 sul fronte video). Lo stesso setup vede lo Skylake battere l'AMD FX-8350 (con DDR3 a 1600MHz) in quasi tutti i giochi, anche se chiaramente si tratta di un chip che prega di essere overclockato in una maniera che non sarebbe possibile con l'i3. Il consiglio è di scegliere con cautela i vostri componenti: scegliete la scheda madre giusta, comprate la RAM migliore per il vostro setup e allora il Core i3 6100 è un'ottima opzione per un PC da gioco. Ovviamente la scelta della GPU è altrettanto importante, e per questioni di driver raccomandiamo una scheda Nvidia.

Il Core i3 dual core è più veloce di un vecchio i5? Vediamo l'i3 6100 confrontato con l'i5 2500K per dei risultati interessanti.

Intel Skylake: Core i3 6100 - il verdetto del Digital Foundry

Ci siamo avvicinati a questa recensione sperando che la frequenza di clock del nuovo i3 fosse gestibile, e magari di guadagnare altri 4-500MHz per dare una spintarella al processore nelle situazioni più difficili (che capitano frequentemente se si accoppiano giochi recenti e chip i3). Sfortunatamente non abbiamo potuto, visto che i processori fuori dalla serie K di Intel sono stati bloccati su questo fronte. In ogni caso abbiamo scoperto che la memoria più rapida dà comunque un buon risultato, spostando il problema allora sulla scheda madre visto che quelle più economiche non supportano le maggiori frequenze della RAM.

In termini di risultati il dominio dei chip Skylake è evidente, ma abbiamo anche fatto una piacevole scoperta: il più economico AMD FX-6300 è comunque riuscito a tenere testa agli ultimi i3, non male per un processore con ormai un annetto sulle spalle. Parlando in generale però, con o senza il beneficio dovuto a RAM più veloci, il Core i3 6100 è generalmente più rapido e le possibilità offerte sono notevolmente maggiori sul fronte degli upgrade: con il prezzo delle RAM che cala sempre più non è così impensabile comprare della DDR4 anche su un PC economico.

Lo Skylake Core i3 6100 è un ottimo prodotto per quello che costa, e soprattutto è fondamentale sottolineare come nella sua fascia di mercato sia quello che offre le performance migliori. Gli ultimi giochi stanno spostando il carico di lavoro sulla CPU, e il rischio di colli di bottiglia aumenterà ad avere chip poco prestanti. Nella nostra prova, il Core i3 6100 è risultato semplicemente il migliore.

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (32)

Riguardo l'autore

Richard Leadbetter

Richard Leadbetter

Technology Editor, Digital Foundry

Rich has been a games journalist since the days of 16-bit and specialises in technical analysis. He's commonly known around Eurogamer as the Blacksmith of the Future.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (32)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza