Hitman - analisi delle prestazioni

La versione finale gira meglio della beta su PS4, ma ci sono delle sorprese.

Se non altro, i giorni precedenti al lancio di Hitman sono stati interessanti. Tra la data d'uscita di venerdì, insolita per un lancio mondiale e digitale, e la struttura episodica, quest'ultimo capitolo della serie ha avuto un debutto particolare. Il fatto che Square Enix abbia deciso di aprire la beta agli utenti PlayStation Plus appena una settimana prima del lancio è ancora più bizzarro. Purtroppo la beta ha lasciato a molti giocatori un'impressione non convincente, in parte a causa del frame-rate instabile. Dopo aver avuto la versione finale tra le mani, eravamo impazienti di verificare se questi problemi fossero stati corretti, e come fosse la versione Xbox One che in precedenza non avevamo visto.

Partendo dalla versione PlayStation 4, siamo rimasti immediatamente lieti di verificare un notevole miglioramento delle prestazioni fin dall'inizio. In confronto alla beta siamo di fronte a un incremento di 10-15 fotogrammi al secondo, con il frame-rate superiore ai 30fps per la maggior parte del tempo. La seconda area d'addestramento va ancora meglio e riesce ad avvicinarsi a 60fps stabili. Anche se l'aggiornamento resta abbastanza variabile, i rallentamenti più severi rilevati nella beta sono stati completamente eliminati.

Che le prestazioni siano migliorate è certamente un'ottima notizia ma non siamo ancora grandi fan dei frame-rate sbloccati e variabili, una preoccupazione che abbiamo espresso nella nostra analisi della beta. La buona notizia è che lo sviluppatore del gioco, IO Interactive, sta chiaramente ascoltando il feedback e si è mosso per correggere i difetti riscontrati. Hitman include ora l'opzione per limitare il frame-rate, ed è possibile godersi il gioco con un aggiornamento quasi completamente stabile a 30fps.

Tutto ok per gli utenti PlayStation, ma come si comporta Hitman su Xbox One? Le prime impressioni suggeriscono una presentazione quasi identica; la risoluzione di rendering a 1080p è la stessa, e tutte le funzioni grafiche restano intatte. Purtroppo la situazione cambia nell'ambito delle prestazioni. Le prime due aree su Xbox One sono afflitte da rallentamenti in linea più con la beta PS4 del mese scorso che con la versione finale. Ciò significa rallentamenti sotto ai 30fps nelle aree più affollate, con picchi fino a 60fps. Per fortuna con l'aggiunte del limite a 30fps è possibile eliminarli ma i rallentamenti sotto restano un problema, perlomeno in questa prima missione.

Analisi delle prestazioni: abbiamo messo alla prova la versione PlayStation 4 e scoperto una serie di miglioramenti rispetto alla recente beta.

Entrati nel vivo del gioco, le cose prendono una piega inaspettata. La sequenza introduttiva di questa mappa vede entrambe le console calare sotto ai 30fps con un piccolo, prevedibile vantaggio per PS4. Le cose migliorano quando si prende il controllo, con entrambe le versioni in grado di oltrepassare la barriera dei 30fps e PS4 a mantenere il suo vantaggio. La situazione resta invariata durante l'esplorazione del giardino, ma cambia quando si entra nella struttura, con Xbox One a fornire stavolta le prestazioni migliori.

Anche se la differenza è minima, spesso di solo 3-5fps, la versione Xbox One riesce a girare più velocemente della controparte PS4 nelle aree indoor della mappa di Parigi. La differenza nelle prestazioni è affascinante e non l'avremmo mai notata se non fosse stato possibile utilizzare il frame-rate sbloccato. Non è del tutto chiaro cosa accada ma la situazione resta comunque interessante.

In confronto alla prima missione di allenamento i risultati sembrano più stabili su PS4, con valori proporzionali alle dimensioni della folla in tutte le aree. Durante l'esplorazione dell'affollata prua della nave, ad esempio, il frame-rate scende a poco più di 30fps. La mappa di Parigi è popolata da un numero superiore di NPC e il frame-rate cala di conseguenza. Su PlayStation 4 non accade veramente nulla al di fuori dell'ordinario.

Qui confrontiamo la versione Xbox One di Hitman con quella PlayStation 4, scoprendo alcuni risultati inattesi.

Su Xbox One, però, gli incrementi prestazionali che abbiamo rilevato nella mappa di Parigi sono più interessanti. Le aree più affollate della nave vedono verificarsi cali quasi fino a 20fps, e ci aspettavamo risultati simili nell'area parigina, dove il frame-rate riesce invece a mantenersi stabilmente poco sopra ai 30fps. Che cos'è esattamente a causare questi rallentamenti nella missione d'allenamento, e perché le prestazioni migliorano con una mappa più complessa? Non è del tutto chiaro, ma la cosa ci ricorda Assassin's Creed Unity e le sue prestazioni leggermente migliori su Xbox One nelle sequenze più impegnative.

Il dato fondamentale da notare in questo caso è che Hitman riesce a girare sopra ai 30fps nella maggior parte delle situazioni. Con il limite del frame-rate abilitato è possibile godersi il gioco con interruzioni minime nella fluidità. Dopotutto, Hitman non è un gioco dal ritmo elevato, quindi il frame-rate più basso ha un impatto inferiore sull'esperienza. È un gioco bello da vedere, anche se non sfarzoso, dalle prestazioni accettabili su entrambe le piattaforme. La differenza nell'aggiornamento è quasi accademica quando si utilizza il limite del frame-rate.

Detto questo, c'è un altro argomento da affrontare per entrambe le piattaforme: i tempi di caricamento. Con i drive di serie, entrambe le console caricano per oltre 90 secondi all'inizio della mappa di Parigi. L'attesa è significativa e può rendere la transizione tra il menu principale e il gameplay abbastanza frustrante. Inoltre, richiamare il menu durante il gioco provoca una pausa percettibile durante il caricamento delle informazioni rilevanti. Hitman sembra un gioco che beneficerebbe di un hard disk più veloce. Per fortuna, riprovare una missione fallita richiede molto meno tempo, quindi i caricamenti non dovrebbero inficiare l'esperienza più di una volta per sessione.

In definitiva Hitman offre prestazioni rispettabili su entrambe le console. Non è stabile come vorremmo ma la maggior parte del gioco può essere fruita a 30fps stabili. È un'interpretazione interessante della serie, che ha più cose in comune coi vecchi capitoli che non col più lineare Hitman Absolution. In seguito approfondiremo di più il Glacier 2, il motore alla base del gioco, ed esamineremo la versione PC. Nel frattempo possiamo dire che, a parte qualche inconveniente marginale, Hitman è un titolo solido a cui vale la pena di dare un'occhiata.

Vai ai commenti (4)

Riguardo l'autore

John Linneman

John Linneman

Senior Staff Writer, Digital Foundry  |  dark1x

An American living in Germany, John has been gaming and collecting games since the late 80s. His keen eye for and obsession with high frame-rates have earned him the nickname "The Human FRAPS" in some circles. He’s also responsible for the creation of DF Retro.

Contenuti correlati o recenti

'Xbox Game Pass č una benedizione'

Gli sviluppatori di Everspace 2 parlano dell'accordo per portare il gioco su Xbox Game Pass.

PlayStation e le sue esclusive su PC? Sembra il momento di Sackboy: Una Grande Avventura

Dopo God of War il prossimo č Sackboy: Una Grande Avventura?

Articoli correlati...

Commenti (4)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza