Nioh su PS4: 1080p30 o 720p60, a scelta - articolo

Il titolo di Team Ninja permette di dare priorità a risoluzione o frame-rate.

Più di dieci anni dopo il suo annuncio, l'esclusiva per PlayStation Nioh è riemersa sotto la direzione di Team Ninja, col lancio previsto per quest'anno. All'apparenza Nioh sembra un incrocio tra Dark Souls e il Ninja Gaiden del 2004, e dopo averne giocato una demo dell'alpha (disponibile ora su PlayStation Store) siamo eccitati dal suo potenziale. Per molti, però, è la possibilità di dare priorità a risoluzione o frame-rate che lo rende un titolo affascinante.

I giochi di Team Ninja hanno sempre puntato a un aggiornamento fluido a 60fps ma Nioh cambia un po' le carte in tavola offrendo le opzioni per modificarlo. Il menu permette infatti ai giocatori di scegliere tra la modalità film, che concentra le risorse delle GPU sulla qualità dell'immagine, e la modalità azione, che dà la precedenza al frame-rate. La scelta è chiara: la prima offre una risoluzione di 1080p, mentre la seconda scende a 720p riducendo anche la qualità del filtering delle texture.

A parte questo, la qualità grafica al momento è nella media. Ci sono alcune belle texture è l'atmosfera è assolutamente fantastica ma il mondo di gioco sembra povero di poligoni e le animazioni sono spesso rigide. Non è un gioco brutto ma sembra last-gen in molti sensi, e considerando le sue radici ciò non sorprende.

John esamina la demo dell'alpha di Nioh su PlayStation 4, attualmente scaricabile.

D'altronde, Nioh gode di tempi di caricamento cortissimi. È un gioco difficile e si muore spesso ma per fortuna non ci sono praticamente attese tra un tentativo e l'altro. Il tutto è quasi istantaneo. Dopo Dark Souls 3 e Bloodborne, è un cambiamento piacevole che aiuta il gioco a non diventare troppo frustrante. Si è sempre pronti a tentare di nuovo.

Ovviamente sono le prestazioni a essere la cosa più interessante. La modalità azione non raggiunge l'obiettivo ma si avvicina alla classica esperienza a 60fps di Team Ninja. In questa modalità a 720p, Nioh gira a una media di 55fps, sebbene le sezioni più complesse possano vedere cali a valori inferiori. Il frame-rate è lontano dall'essere ottimale, ma per fortuna questa è una versione alpha e il team di sviluppo ha molto tempo per rifinire il codice prima del lancio.

È solo nella 'modalità film' che scopriamo dei veri problemi. Invece di limitare semplicemente il frame-rate a 30fps, in questa modalità Team Ninja permette al motore di girare liberamente con oscillazioni sui 30-40fps. Il risultato finale è un'esperienza scattosa che sembra incoerente e poco reattiva. Senza un limite al frame-rate, Nioh è comunque una rarità nel panorama console, diventando in pratica una sorta di benchmark delle prestazioni di PlayStation 4 e dimostrando la differenza tra i 720p e i 1080p. Non è chiaro se questa divisione sarà presente anche nel gioco finale o se sia stata inclusa solamente nell'alpha.

Action ModeMovie Mode
Oltre che per l'aumento di aliasing, nella modalità azione le texture soffrono anche di una perdita di dettaglio, come si può vedere dall'armatura del personaggio.
Action ModeMovie Mode
Anche se la qualità delle texture è solida in entrambe le versioni, il filtering è di basso livello nella modalità azione.
Action ModeMovie Mode
Nessuna delle due modalità utilizza una qualsiasi forma di anti-aliasing, quindi la qualità dell'immagine lascia molto a desiderare anche nella modalità film.
Action ModeMovie Mode
Gli oggetti lontani calano di qualità a 720p a causa della risoluzione inferiore, ma la complessità delle scene resta costante tra le due modalità.

Dovremmo aspettarci dei miglioramenti nelle prestazioni prima del lancio ma a parte questo Nioh è un caso interessante in vista della potenziale PlayStation 4 Neo. Forse al lancio la modalità base di Nioh offrirà 60fps a 720p, mentre una modalità Neo potrebbe girare a 60fps e 1080p. Se la divisione tra le modalità film e azione dovesse restare, forse avremo 1080p in modalità base e 4K in quella Neo. È certamente un'opzione da considerare.

Una cosa da tenere in mente è che Sony sta chiedendo a tutti gli sviluppatori di lanciare i titoli PS4 con funzionalità Neo a partire da ottobre 2016, quindi giochi come Nioh (e praticamente tutti quelli che usciranno nell'ultimo trimestre dell'anno), dovrebbero beneficiarne in qualche modo. Resta da vedere la portata del supporto, che cambierà quasi certamente da titolo a titolo.

Nella sua forma attuale Nioh ha del potenziale. È grezzo ma la formula è promettente e speriamo che i problemi evidenziati da quest'alpha possano essere risolti prima del lancio, perché si tratta di un gioco che beneficerebbe molto di un gameplay a 60fps stabili. Team Ninja ha molto da dimostrare dopo Ninja Gaiden 3 ma potrebbe essere sulla strada giusta: continueremo a tenere d'occhio lo sviluppo.

Vai ai commenti (20)

Riguardo l'autore

John Linneman

John Linneman

Staff Writer, Digital Foundry

An American living in Germany, John has been gaming and collecting games since the late 80s. His keen eye for and obsession with high frame-rates have earned him the nickname "The Human FRAPS" in some circles. He’s also responsible for the creation of DF Retro.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Fortnite: ecco le novità della patch 11.20

Epic Games pubblica un nuovo aggiornamento.

Death Stranding e Control guidano le nomination dei The Game Awards 2019

Scopriamo le nomination per l'importante cerimonia in programma per il 12 dicembre.

Le Razer Kraken Ultimate sono le nuove cuffie pensate per il gaming competitivo

Tutti i dettagli di un nuovo headset tutto da scoprire.

Commenti (20)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza